News Crypto e Blockchain del 04/02/2020 Tg Coin ore 13.00


Hacker e caos pubblico

Gli hacker hanno rubato e crittografato i dati di 5 studi legali statunitensi, chiedendo 2 cripto-riscatti, a ciascuna società, da 100 bitcoin. Secondo i dati condivisi dalla società di sicurezza informatica Emsisoft, il gruppo di hacker (chiamato Maze) avrebbe già iniziato a pubblicare parte dei dati rubati. Ci si chiede: come tali casi influenzano la percezione pubblica delle criptovalute?  L’Agenzia dell’Unione Europea per la Cooperazione Giudiziaria ha pubblicato un rapporto nell’ottobre 2019, rilevando che il ransomware è ancora la principale minaccia della sicurezza informatica.

Bitcoin: gennaio positivo e negativo

Bitcoin ha registrato una crescita significativa delle valutazioni nell’ultimo mese, ma il “dominio di trading” del re coin è sceso a gennaio al di sotto del 40% sulla piattaforma di Binance. Secondo un recensione di Binance, la moneta avrebbe registrato un dominio commerciale del 38,17% nel primo mese dell’anno. Il dominio del Bitcoin è diminuito da quasi il 68% a dicembre 2019, al 65,3% al momento della stampa. Gennaio invece è stato positivo per Bitcoin in termini di prezzo e attività sulla catena, la criptovaluta ha infatti gradualmente mantenuto una tendenza generale al rialzo.

Privacy addio

I politici statunitensi stanno spingendo un disegno di legge bipartisan che interesserebbe i principali siti Web che attualmente operano come municipalità digitali. Da Facebook a Telegram a WhatsApp, la nuova legislazione consentirebbe al governo di accedere a messaggi e contenuti crittografati. Internet watchdog Electronic Frontier Foundation (FEP) caratterizza il disegno di legge come concessione di “ampi poteri” che potrebbero aprire la porta alla sorveglianza, soffocare le libertà e sistematizzare il controllo di Internet da parte del governo degli Stati Uniti.

No a Petro

I commercianti al dettaglio in Venezuela si rifiutano di accettare pagamenti Petro in quanto l’iperinflazione sta causando una grave svalutazione al momento della liquidazione della criptovaluta presso le banche. I commercianti del paese hanno abbandonato Petro come metodo di pagamento. Secondo i rapporti, i commercianti che hanno tentato di liquidare i loro petro titoli presso la Banca del Venezuela hanno ricevuto importi svalutati in Bolivar.

FCA: verso il cambiamento

La Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito ha modificato le commissioni di registrazione che addebiterà alle società di criptovaluta. L’agenzia gestirà un sistema a due livelli basato sul reddito netto di un’impresa, inizialmente aveva proposto una commissione fissa di £5.000 per tutte le società, circa $6.500. Diverse le obiezioni sollevate dalle società più piccole. La FCA dirigerà anche iniziative volte a prevenire il riciclaggio di denaro ed il finanziamento del terrorismo utilizzando risorse digitali nell’ambito di The Economic Crime Plan 2019-22.

Waves Association per una governance efficace

Waves, piattaforma blockchain open source, ha istituito un’organizzazione no-profit chiamata Waves Association a Francoforte, per fornire una governance efficace per Web3 (il proprio ecosistema) e per promuovere lo sviluppo di DLT, compresi pubblici e privati protocolli blockchain. La Waves Association collaborerà attivamente con università, centri di ricerca, aziende e governi in Europa e nel mondo. L’associazione è registrata come organizzazione senza scopo di lucro ai sensi della legge fiscale tedesca. Il 2 dicembre ha lanciato lo scambio utilizzando il proprio protocollo blockchain.

By