Pisa Mover, conto alla rovescia A giugno la fine dei lavori, a settembre la prima corsa

PISA – Prende forma il Pisa Mover, la navetta elettrica veloce ad alta frequenza che collegherà l’aeroporto alla stazione ferroviaria di Pisa centrale. Un’opera strategica per sostenere lo sviluppo del Galilei come porta della Toscana.

Oggi, lunedì 21 dicembre, sopralluogo sul cantiere con il sindaco Marco Filippeschi, l’amministratore unico di Pisamo Fabrizio Cerri, Mariano Aprea del cda di Pisa Mover, il dirigente di Leitner Ermenegildo Zordan, Angela Nobile responsabile dell’accordo di programma e il direttore di Pisamo nonché Responsabile Unico del Procedimento Alessandro Fiorindi.

Il punto sui lavori. Ormai decisamente visibili i progressi. Al binario 14 della stazione è ormai terminata la posa dei conci di linea e si procede e posizionare i dispositivi tecnologici su cui viaggerà la navetta. Più avanti sul tracciato, in via Zucchelli, operai al lavoro per i grandi scatolari per la sicurezza idraulica. Tra l’Aurelia e via di Goletta, dove si trovano i due parcheggi scambiatori con 1400 posti auto, è stata varata la passerella di collegamento che sovrappassa il fascio dei binari, scheletro della stazione intermedia. Il vecchio passaggio a livello di via Sant’Agostino è stato eliminato perchè la navetta si alza in quota per arrivare al primo piano dell’aeroporto: già installato e varato il sovrappasso a otto campate. All’arrivo al Galilei già visibili le pareti della sala ascensori e lo scheletro metallico della stazione di arrivo

Pisa Mover per il quartiere. La posa dei grossi scatolari contribuisce alla messa in sicurezza idraulica di San Giusto, anzi proprio grazie al Pisa Mover è stata colta l’occasione per realizzare una parte del progetto più globale previsto per aumentare la sicurezza della zona sud ovest di Pisa in caso di pioggia. Per quanto riguarda la viabilità, il traffico sarà più fluido grazie a quattro rotatorie: già realizzate quella tra via Pardi e via Aeroporto e quella sull’Aurelia per il parcheggio scambiatore, a breve al via i lavori per la rotonda in via Pardi all’uscita della superstrada e la rotatoria che servirà ad immettersi sulla nuova strada, sempre finanziata all’ interno del progetto Pisa Mover, che collegherà via Sant’Agostino a via di Goletta fino al parcheggio scambiatore. Vanno avanti spediti anche i lavori per la pista ciclabile che da piazza Giusti porta a via Pardi e poi ancora fino all’aeroporto e a via di Goletta. In totale, basandosi sul bilancio economico, sono state realizzate oltre il 70% delle lavorazioni. La fine dell’intervento, meteo permettendo, è previsto per giugno 2016, entro fine settembre l’entrata in servizio.

Le parole del sindaco di Pisa Marco Filippeschi: “Pisa avrà un servizio europeo con una navetta elettrica e veloce ad alta frequenza, mobilità sostenibile per armonizzare lo sviluppo dell’aeroporto con le necessità della città e del quartiere. Molto importanti inoltre per San Marco-San Giusto gli interventi di snellimento del traffico con le nuove rotatorie, la nuova strada e la pista ciclabile. Inoltre grazie al Pisa Mover potremo convogliare il traffico auto in entrata da sud e da est, evitando la penetrazione nei quartieri e nel centro: chi arriva da Livorno e dalla superstrada potrà usufruire dei 1400 nuovi posti macchina dei parcheggi scambiatori, prendere la navetta e arrivare in pochissimi minuti all’aeroporto e in stazione, quest’ultima collegata direttamente al nuovo terminal bus della Sesta porta”.

By