Domenica i poveri della città ospiti delle “Figlie di Nazareth”

PISA – Per un giorno i saloni che quotidianamente ospitano le attività degli alunni della scuola dell’infanzia e le riunioni dei docenti e delle religiose diventeranno un unica grande sala da pranzo per i poveri della città.

E’ anche così infatti che le suore della Congregazione francescana delle “Figlie di Nazareth” hanno scelto di celebrare il Natale di quest’anno, aprendo le porte del proprio convento ai poveri della città per un pranzo di Natale che segue quello organizzato il 5 aprile scorso, in occasione della Pasqua

Così domani (domenica 27 dicembre) tutte le mense per i poveri della Caritas resteranno chiuse e gli abituali frequentatori si recheranno dalle suore delle “Figlie di Nazareth” nei saloni del convento di via San Bernardo. Un centinaio gli ospiti previsti che saranno serviti ai tavoli non solo dalle venti suore dell’Istituto pisano ma anche da quelle provenienti dalle strutture vicine, tutte coinvolte nell’iniziativa, e dai volontari e gli operatori della Caritas diocesana.

Quello di Natale è il secondo pranzo con i poveri della città organizzato nel convento situato nel cuore del quartiere di San Martino dopo quello organizzato per Pasqua in occasione del 93esimo anniversario dalla morte di Padre Agostino da Montefeltro, francescano e fondatore della congregazione cui inizialmente fu affidata la cura della “Casa delle Povere Orfane” di Marina di Pisa, immobile che attualmente ospita una casa di riposo per anziani.

By