Unità Pastorale Barbaricina-Cep, quando il presepe diventa magico

PISA – Tradizionalmente l’Unita’ Pastorale Barbaricina-Cep indiceva ogni anno una rassegna presepi. Un gruppo di giurati girava per le varie case della parrocchia alla ricerca del presepe più bello e significativo.

image

Da quest’ anno l’unita pastorale ha voluto sperimentare una nuova modalità per incentivare la realizzazione dei presepi nelle famiglie e la prima domenica di avvento ha donato ad ogni bambino e ragazzo del percorso di iniziazione cristiana una tavoletta di compensato di 30 cm x 30 cm chiedendo a ciascuno di comporre il proprio fantasioso, irripetibile presepe.

image

Quello che ne è scaturito è qualcosa che va al di là delle più rosee aspettative. Ne sono scaturiti, piccoli capolavori di tecnica, fantasia e amore. Per questo l’unità parrocchiale ha deciso di comporli in una mostra allestita nei locali delle due Parrocchie (sant’Apollinare e San Ranieri) perché ognuno potesse vederli e rivivere la magia della Natività.

image

“Nell’anno della Misericordia – dice Simone Buchignani, uno degli ideatori – abbiamo voluto che il messaggio del Natale cristiano uscisse dalle ristrettezze delle mura della Chiesa e si facesse segno nel mondo iniziando ovviamente dal nostro quartiere. Per questo un parrocchiano ha intagliato con amore e maestria delle sagome di compensato per realizzare un presepe nel giardino esterno della Chiesa di sant’Apollinare in Barbaricina, perché il messaggio di speranza fosse visibile per tutti quelli che si troveranno a passare per le nostre strade”.

By