“Tra sogno, magia e benessere”, al PalaCongressi trova spazio anche la psicologia

PISA – Una settimana ricca di eventi quella della fiera “Tra sogno, magia e benessere”, organizzata da Alterego Fiere al Palazzo dei congressi di Pisa dal 5 al 10 Gennaio. Tra questi spiccano il ciclo di conferenze dedicate principalmente alla psicologia dell’informazione del dottor Mauro La Porta.

Due lauree, una in giurisprudenza ed una in psicologia all’Università La Sapienza di Roma, autore di diversi libri e con esperienze come consulente per la RAI, La Porta è un libero ricercatore che da anni porta avanti il suo progetto “L’altra Storia”: un percorso multidisciplinare che si propone di analizzare fatti ed eventi secondo prospettive diverse, non necessariamente canoniche. “Durante gli incontri – ci spiega il dottor La Porta – cercheremo di capire come nella nostra società la facilità di accesso alle informazioni rischi di diventare, paradossalmente, uno strumento di disinformazione. La velocità con cui oggi viene consumata l’informazione non permette la verifica delle fonti, la giusta riflessione sul suo contenuto e la sua contestualizzazione: il rischio è un progressivo impoverimento della nostra capacità di critica e quindi l’atrofizzazione del nostro pensiero animico”. Tra gli esempi che saranno discussi quello della disinformazione riguarda alcuni episodi di cronaca nera, che saranno analizzati con lo sguardo dello psicologo criminale, specializzazione del dottor La Porta. “La cronaca nera è un ottimo esempio di disinformazione – spiega La Porta – Per ‘vendere’ meglio la notizia, i mass-media anticipano i tempi per spettacolarizzare l’evento. Non ci si limita più a riportare i fatti, a discutere le ipotesi: i protagonisti della cronaca, compresi i sospetti e gli accusati, vengono invitati nelle trasmissione televisive e interrogati dai presentatori di turno, influenzando così l’opinione pubblica e trasformandoli in personaggi popolari a tutti gli effetti. Non a caso parleremo anche del gatekeeping, ovvero del meccanismo con cui vengono selezionati i contenuti dei mass-media, con particolare riguardo al processo attraverso cui si decide se lasciare filtrare o meno una notizia attraverso i ‘cancelli’ di un mezzo di informazione”. Le ultime tre conferenze del ciclo sono dedicate all’approfondimento di alcuni temi particolari come il transumanesimo, ovvero al movimento culturale che interpreta le scoperte scientifiche e tecnologiche come un mezzo per aumentare le capacità cognitive dell’uomo, contribuendone a migliorare aspetti indesiderati come la malattia e l’invecchiamento. Si palerà poi di alieni e dei Mami Wata, le divinità delle popolazioni costiere del Ghana, e della disciplina spirituale sadhana propria della religione induista attraverso cui l’uomo realizzerebbe la sua natura divina.

By