Dopo anni di assenza torna il Motoclub Pisa. La sede sarà a Nodica

NODICA – Pisa dopo molti anni di assenza ha di nuovo il suo Motoclub. La sera dello scorso 19 Dicembre, presso il Circolo A.R.C.I. “Vasca Azzurra” in Via del Serchio a Nodica, che sarà la nuova sede legale, si è tenuta la prima cena organizzata dal neonato Motoclub Pisa il quale è stato fondato a metà Ottobre per far sì che anche la città della torre pendente, dopo anni di assenza, potesse di nuovo vantare di avere un proprio motoclub associato alla FMI ( Federazione Motociclistica Italiana).

image

di Antonio Tognoli

Alla presente cena hanno partecipato numerosissime persone, tra cui numerosi personaggi storici legati al motociclismo pisano.

L’organizzazione no profit in questione nasce da un’idea del signor Graziano Catelli il quale ricopre gli incarichi di presidente, consigliere e organizzatore di eventi, il quale è stato sostenuto e affiancato da altri dieci fondatori, tra i quali il prof. Arch. Riccardo Benedettini (docente dell’Istituto Santoni), la signora Fabiola Pieragnoli, e dagli altri otto membri facenti parte del Consiglio Direttivo.

image

il Vicepresidente Ghelardoni Enio, il segretario Massimo Micheletti, i webmaster Paolo Balzaretti e Massimiliano Pro (coloro che gestiscono il sito e la pagina Facebook), il magazziniere Chiarelli Francesco, lo sponsor Alessandro Giorgetti, l’addetto ai mezzi d’epoca Giacomo Sbrana (punto di riferimento pisano nel campo della ricambistica e nei restauri di Vespe e Lambrette da oltre trent’anni) e in conclusione l’addetto al settore sportivo Andrea Meini.

image

Gli obiettivi perseguiti. Questo Motoclub nasce con un molteplice scopo principale, nel senso che, oltre a rappresentare e curare gli interessi del motociclismo generalmente promuove e diffonde la conoscenza tecnico-storica in tale ambito e favorisce lo sviluppo della circolazione e turismo su due ruote.

image

Al fine di perseguire questi obiettivi prefissati sono previste numerose attività connesse quali la partecipazione a gare motociclistiche e raduni storici, attività di turismo motociclistico aperto a tutti, tutela degli interessi delle due ruote, fino alla promozione di attività didattiche per la sicurezza, educazione e circolazione stradale fino ad arrivare all’individuazione di veri e propri piloti meritevoli con valorizzazione degli stessi.

image

Come si può evincere, la presente organizzazione in costante evoluzione, vuole assumere anche un ruolo culturale e sociale all’interno delle manifestazioni pisane che si svolgeranno in futuro dal momento che, cercherà di coinvolgere e sensibilizzare sia i cittadini che le istituzioni.

image

Come iscriversi. Chiunque fosse interessato è libero di associarsi a condizione che condivida gli scopi di tale associazione. A tal proposito, a partire dal prossimo 15 Gennaio, inizierà l’attività di tesseramento dei soci per la quale maggiori informazioni verranno divulgate mediante il sito disponibile all’URL: https://sites.google.com/site/motoclubpisa/ e nella omonima pagina Facebook intitolata: “Motoclub Pisa”.

By