Stalking, Andrea Buscemi assolto: “Da oggi torno a pensare al mio lavoro, al cinema e al teatro”

PISA – L’attore pisano Andrea Buscemi è stato assolto oggi dal tribunale di Pisa perché “il fatto non sussiste” dall’accusa di stalking nei confronti dell’ex fidanzata che l’aveva querelato accusandolo di averla perseguitata dal 2007 al 2009.

L’accusa aveva chiesto la condanna a un anno di reclusione e la parte civile aveva chiesto anche un maxi risarcimento. Il giudice, Paolo Giovannelli, che ieri aveva respinto la richiesta di acquisizione di nuove prove presentata dalla difesa di Buscemi bollandola come una “pervicace volontà dilatoria”, visto che il reato si prescriverà nei prossimi mesi, ha invece accolto la tesi illustrata oggi nella sua arringa difensiva dall’avvocato Carlo Porcaro D’Ambrosio che ha evidenziato l’insussistenza del capo d’imputazione “in quanto il reato contestato si configurava a partire dal 2009 e quindi in un periodo tempo limitato rispetto alle contestazioni dei fatti che hanno portato Buscemi a essere imputato di questo processo”. I sostenitori della parte che gremivano l’aula hanno accolto con il grido ‘vergogna, vergogna’ la lettura della sentenza.

Un Andrea Buscemi euforico dopo la sentenza: “Finalmente si rende giustizia rispetto a un evento metafisico e fantomatico. E’stata stuprata la mia vita perché sapevo di essere innocente, ma da oggi torno a pensare solo al mio lavoro, al cinema e al teatro. È’ stato decisivo il ritrovamento dei vecchi telefonini che contenevano anche gli sms di lei e non solo quelli utilizzati dalla mia ex per incolparmi – prosegue Buscemi – e sarà pure una coincidenza ma devo ringraziare la Madonna alla quale mi ero affidato dopo un pellegrinaggio a Medjugorie insieme a Paolo Brosio. E’ in quell’occasione che le avevo chiesto di aiutarmi e proprio al mio ritorno a casa da quel viaggio ho ritrovato i telefonini che mi hanno scagionato”.

La lettura della sentenza in aula è stata contestata anche dagli esponenti della Casa della Donna di Pisa, presente in aula con la presidente carla Pochini e con la responsabile del centro antiviolenza, Giovanna Zitiello.

Fonte: ANSA – Foto: BargaNews

By