Ludovico Gargiulo: “Pistoia ha il suo fascino. Siamo più forti di quello che dice la classifica”

PISALudovico Gargiulo così come Corrado Colombo dopo l’esperienza al Tuttocuoio hanno ritrovato mister Alvini. A poche ore dal Match tra Pisa e Pistoiese abbiamo sentito proprio le impressioni del giovane centrocampista campano doc, essendo nato a Sarno, in provincia di Salerno il 23 marzo 1995.

di Maurizio Ficeli

Il neo centrocampista arancione, alto cm.1,74 per 63 kg.di peso, ha fatto tutta la trafila nelle giovanili dell’Empoli, dalle quali approdò al Tuttocuoio di Mister Alvini, poi da lì è stato a Cremona nei primi sei mesi di questo campionato.

Salve, Ludovico e grazie per aver accettato l’invito del nostro portale: sei giunto a Pistoia da poco, soddisfatto di questa scelta?

“Certo, sono molto soddisfatto della scelta fatta, perché sono approdato in una piazza importante, dove ho ritrovato con piacere un allenatore importante come Massimiliano Alvini ed un compagno come Corrado Colombo. Ma a prescindere da loro, che sicuramente mi hanno fatto capire che la scelta che facevo era importante, bisogna dire che Pistoia ha in ogni caso il suo fascino”.

Mentre quella di Cremona che esperienza è stata?

“Direi che sono stati mesi difficili, nei quali ho giocato pochissimo. Per carità, io mi assumo le mie colpe, ma anche altri devono farlo”.

Hai iniziato dal settore giovanile dell’Empoli, nel quale, senz’altro avrai avuto per compagno, qualche nerazzurro attuale od ex…

“Si, ho fatto tutto il settore giovanile nell’Èmpoli ed ho avuto come compagno Diego Frùgoli e ti posso dire che è un ottimo giocatore, nelle giovanili empolesi ha segnato tanto e se viene messo in condizione è un valore aggiunto per ogni squadra ed è un giocatore di grandi prospettive”.

Ritorniamo un attimo alla Pistoiese: come è stato l’impatto con i nuovi compagni di squadra?

“Buonissimo, ma io tra l’altro, con il nulla osta della Cremonese, stavo già allenandomi con il gruppo arancione da qualche settimana e ti dico che la nostra è una squadra di giocatori che ha voglia di lavorare e che merita di piu’ dell’attuale posizione di classifica”.

Domenica verrete a Pisa: che informazioni hai sulla squadra di Mister Gattuso?

“Premesso che ero a Cremona, nel girone A e quindi non ho avuto modo di seguire nel dettaglio il girone B, direi però che sicuramente il Pisa è un ottima squadra nel complesso con ottimi giocatori. Toglierei volentieri loro Varela, veramente forte. Personalmente dei nerazzurri conosco Alessandro Bacci, finito in questi giorni al Siena, poi lo scorso anno ho affrontato il Pisa da avversario, quando militavo nel Tuttocuoio”.

Ed invece della piazza di Pisa cosa conosci?

“Conosco il fatto che è sicuramente una piazza importante, con un gran tifo, del resto non lo scopro certo io, ma è la storia che parla in favore di Pisa. Lo scorso anno, venni all’Arena coswsws ccc.    n il Tuttocuoio e malgrado ci fosse aria di contestazione verso la società, c’era comunque una buona cornice di pubblico, quindi mi immagino come potrà essere domenica, visto che il Pisa sta andando bene”.

Ecco, proprio con la parte alta della classifica voglio concludere questa chiacchierata con te: chi vedi in pole position per la vittoria finale ed quale sarà il ruolo della Pistoiese in questo campionato?

“Per me è difficile fare una valutazione in merito, in quanto, ribadisco che avendo giocato nell’altro girone, non ho logicamente avuto modo di affrontare ne Spal ne Maceratese e ne Pisa. Posso solo risponderti su come collocherei la Pistoiese e ti dico piu in alto possibile, cercando di fare un buon girone di ritorno, totalizzando più punti possibili a cominciare da domenica a Pisa”.

Foto MondoPallone

By