Lega Pro. Il Pontedera ottiene un ottimo punto sul campo del Teramo. La cronaca del match

PISA – Il Pontedera dopo i due successi consecutivi ottenuti contro Carrarese e Santarcangelo ottiene un ottimo 0-0 sul campo del Teramo allungando la sua striscia positiva.

di Marco Federighi

I granata schierano titolari il neoacquisto “rientrato” Luperini e Bonaventura mentre Di Santo,sostituito da Kabashi, è costretto a dare forfait. I ragazzi di Indiani hanno assieme alla Spal il miglior rendimento esterno del girone ed affrontano una compagine ancora imbattuta tra le mura amiche dove ha conquistato 17 punti su 21 disponibili. La gara è sin da subito vivace sul piano del ritmo ed equilibrata ma risulta nel complesso noiosa per l’assenza di giocate di rilievo ed occasioni. Il Teramo nella prima mezz’ora si fa preferire in fase di palleggio ma il suo leggero predominio territoriale è decisamente sterile con Cardelli che trascorre una prima frazione senza effettuare interventi di rilievo. Gli ospiti sembrano stranamente nervosi e commettono molti errori in fase di disimpegno oltre a qualche fallo evitabile. Pur non correndo particolari rischi,il Pontedera fatica a creare una manovra fluida e ad effettuare ripartenze in velocità come spesso riesce a fare. Nella prima mezz’ora l’unica preoccupazione per gli abruzzesi sono le percussioni di Sane,giocatore poco elegante sul piano stilistico ma dotato di progressione e forza fisica. Il senegalese sembra avere un altro passo e maggiore potenza rispetto agli avversari. La cronaca si arricchisce solo nel quarto d’ora finale del primo tempo. La prima opportunità in realtà si verifica al 26’ ma nasce da un’ingenuità di Polvani che,con la difesa in uscita,cerca di superare in dribbling un avversario ma perde palla infortunandosi sul contrasto. La combinazione seguente tra Paolucci e Le Noci porterà da ottima posizione al tiro Moreo ma il tentativo troppo centrale sarà facile preda di Cardelli. Polvani costretto ad uscire in barella è sostituito da Videtta. Al 33’ la prima insidia per il Teramo nasce da Bonaventura che ruba palla e serve Scappini ma il bomber del girone,spalle alla porta,non si capisce con Luperini che cercava al limite l’inserimento a sorpresa e così l’azione svanisce. La prima parata del portiere abruzzese è al 37’ su destro a giro di Bonaventura con pallone bloccato a terra. Gli ultimi minuti sono decisamente di marca ospite con 2 ghiotte occasioni nel giro di un minuto. Prima è Risaliti su corner a sfiorare la marcatura con una girata di testa uscita di un soffio con Tonti immobile. Successivamente ottimo spunto di Kabashi che salta in slalom 2 avversari e serve l’accorrente Sane che di prima intenzione effettua un passaggio invitante in area piccola ma nessuno riesce a compiere la deviazione decisiva di un pallone che chiede solo di essere spinto in rete. La difesa teramana,dopo un doppio salvataggio in extremis, riesce a salvarsi. Nella ripresa si ricomincia senza cambi ma sono i biancorossi a cercare ripetutamente il vantaggio,sfiorandolo in più circostanze. Al 55’ l’intervento più significativo di Cardelli chiamato alla deviazione su una forte conclusione di Paolucci dopo una respinta corta susseguente ad un cross di Le Noci E’ Il momento migliore della squadra di casa che con Le Noci di testa cerca l’angolino basso ma la palla termina appena fuori con Cardelli fuori causa. Nello stesso minuto doppia sostituzione per Vivarini che inserisce Petrella e Da Silva al posto di Le Noci e Paolucci. Al 63 si rivede il Pontedera in area avversaria con Luperini che carica il sinistro in area ma il suo tiro è rimpallato in scivolata,la sfera finisce a Bonaventura che dai 5 metri,ostacolato da un difensore, non trova il tempo per la battuta a rete con gli ospiti che reclamano inutilmente un rigore mentre la palla arriva debolmente a Tonti. Al 69’ la migliore azione granata della gara: Sane dopo uno scambio si trova al limite e passa a Scappini che calcia a botta sicura ma trova le mani di Tonti che evitano la segnatura, concedendo l’angolo. Al 70’ esce Luperini per Gemignani D.così come poco dopo Bonaventura farà spazio a Cesaretti che sembra sul piede di partenza. Al 78’ Speranza diventa il primo ed unico ammonito di una gara con molte interruzioni per gioco scorretto ma non cattiva. Al 79’ l’ultimo tentativo di Scappini che cerca di arrivare su un tiro-cross di Della Latta senza fortuna. Monni entra per Moreo e si rende subito pericoloso con un’azione insistita in area. A 10 minuti dalla fine è Caidi a mettere i brividi agli ospiti calciando male sotto misura in modo scoordinato dopo un corner “spizzato”di testa. Quando l’arbitro ha appena assegnato i 3 minuti di recupero,ingenuità di Kabashi punito dal direttore di gara per una palla trattenuta sul lato destro nei pressi dell’area di rigore. Il traversone successivo da calcio piazzato viene bloccato in presa volante da Cardelli che dimostra grande personalità nell’occasione. Al 91’ l’ultimo rischio con la percussione di Di Paolantonio che “pennella” un cross debole ma preciso dall’interno dell’area per un compagno che al volo mette fuori. Finisce senza reti con il Pontedera che può essere soddisfatto di un punto prezioso ottenuto su un campo ostico in attesa di 2 partite consecutive al “Mannucci” contro squadre abbordabili come Savona e Tuttocuoio che potrebbero portare a migliorare ulteriormente una classifica già soddisfacente. Il Teramo dal canto suo ha mantenuto una sua identità di gioco che gli ha permesso nella scorsa stagione ha portato di ottenere la vittoria del girone, poi revocata dalla giustizia sportiva per le note vicende del calcio scommesse. Il problema per Vivarini è che gli interpreti offensivi non sono più gli stessi, d’altronde sostituire 2 elementi come Donnarumma e Lapadula in grado di segnare con continuità anche in B è compito non certo semplice. I biancorossi probabilmente non avranno grandi problemi a salvarsi ma per questa stagione potranno aspirare solo ad una posizione di medio classifica.

IL TABELLINO DEL MATCH

TERAMO – PONTEDERA 0-0

TERAMO (3-5-2): Tonti; Caidi, Speranza, Perrotta; Scipioni, Paolucci (15′ st Petrella) Amadio, Cenciarelli, Di Paolantonio; Moreo (25′ st Monni), Le Noci (15′ st Da Silva). A disp. Narduzzo, Altobello, Brugaletta, Cecchini, D’Orazio, Palma, Loreti. All. Vincenzo Vivarini

PONTEDERA (3-5-2): Cardelli; Risaliti, Vettori, Polvani (30′ pt Videtta), A.Gemignani, Luperini, (25′ st D.Gemignani), Della Latta, Kabashi, Sane, Bonaventura, (37′ st Cesaretti), Scappini. A disp: Citti, Cannoni, Curti, Della Corte, Gioè. All. Paolo Indiani

ARBITRO: Giovanni Luciano della sezione di Lamezia Terme

NOTE: ammonito: Speranza. Angoli 5-3 per il Pontedera. Rec. pt 2′, St 3′.

By