Doppio Verna, il Pisa batte la Pistoiese e vola al secondo posto

PISA – Il Pisa con una doppietta di Luca Verna batte per 2-0 la Pistoiese apre come meglio non poteva il 2016 e conquista il secondo posto in classifica rimanendo a cinque lunghezze dalla Spal capolista.

di Antonio Tognoli

PREVIEW. Mister Gattuso inizialmente si affida ad un 3-5-2 facendo esordire sin dal primo minuto i tre nuovi acquisti, il portiere Bindi, il terzino Avogadri ed il centrocampista greco Makris. Davanti all’estremo difensore ex Siena e Latina ci sono Crescenzi, Rozzio e Polverini. La linea mediana è composta da Makris, Ricci e Verna, con Avogadri (a destra) e soprattutto Mannini a sinistra con licenza di spingere sulle rispettive corsie esterne. In attacco il tecnico nerazzurro si affida alla coppia Varela-Montella. Anche la Pistoiese di mister Alvini si affida al 3-5-2 ed anche il tecnico arancione getta nella mischia i due nuovi acquisti di Gennaio, Colombo (ex Pisa) e Gargiulo, due vecchie conoscenze del tecnico nella sua esperienza quadriennale al Tuttocuoio.

IL PRIMO TEMPO. L’avvio di gara è aggressivo da parte del Pisa che si porta subito nella metà campo arancione. Da segnalare nei primissimi minuti due spunti interessanti di Varela e Mannini sulla corsia destra dell’attacco nerazzurro. La gara la fanno i nerazzurri, la Pistoiese si difende a cinque quando il Pisa attacca e alza un autentico “muro” attuando spesso anche la tattica del fuorigioco. Una rete in cui spesso cadono gli avanti di Gattuso. La Pistoiese si fa vedere dalle parti di Bindi (che poco prima compie un uscita a vuoto che fa venire i brividi all’Arena) al 21′ con una conclusine alta sopra la traversa di Colombo. Ma è il Pisa a passare in vantaggio al minuto 26: Ricci pesca Mannini sulla corsia di sinistra Cross sul secondo palo del numero sette nerazzurro laddove sbuca nell’inserimento Luca Verna che mette di testa alle spalle di Iannarilli il gol del vantaggio nerazzurro. Grande esultanza da parte di tutti i giocatori che vanno ad abbracciare il proprio mister a bordo campo. L’Arena esplode di gioia per il primo gol ufficiale del 2016. Il Pisa si galvanizza. Al 28′ è Varela che ubriaca di finte la retroguardia arancione, ma il suo sinistro termina alto. Dopo la rete del vantaggio la squadra di Gattuso cala un po’ di intensità. La Pistoiese prova ad insidiare i nerazzurri che anche se sembrano tirare il fiato, coprono bene tutti gli spazi. L’unica azione degna di nota dalle parti di Bindi è un sinistro di Colombo (43′) con la sfera che termina un paio di metri fuori rispetto al palo di sinistra del portiere nerazzurro. Il primo tempo si chiude dopo due minuti di recupero sull’1-0 per i nerazzurri.

IL SECONDO TEMPO. La ripresa inizia senza nessun cambio nei due schieramenti. La Pistoiese inizia all’attacco alla ricerca del pareggio. I primi due tiri verso la porta sono però nerazzurri, con Varela che cerca di centrare il bersaglio grosso, ma la sfera in entrambi i casi si perde alta sopra la traversa. La Pistoiese conferma quello visto nella prima parte di gara: gran possesso palla, ma grandi difficoltà nel concludere una volta arrivati ai sedici metri nerazzurri. Il Pisa trova il gol del raddoppio al quarto d’ora: filtrante di Ricci per Montella che è in fuorigioco, il numero nove nerazzurro non tocca la sfera e la fa sfilare per Mannini che effettua il traversone rasoterra e pesca in mezzo all’area Verna che in scivolata a porta sguarnita realizza il 2-0. Esultanza nerazzurra e proteste vibranti della Pistoiese che recrimina perché uno degli assistenti dell’arbitro al momento in cui Verna ha segnato il 2-0 aveva la bandierina alzata. Nelle proteste vibranti arancioni ne fa le spese Di Bari che si becca il giallo e lascia i suoi compagni in dieci. Partita in salita per la Pistoiese. Alvini rivede l’assetto e toglie prima Sinigaglia e poi Gargiulo inserendo Rovini e Proia. Il Pisa va a vicinissimo al 3-0 con Varela che si ritrova a tu per tu con Iannarilli lo supera, ma colpisce il montante. Peccato. È’ l’ora del primo cambio anche nel Pisa: dentro Cani al posto di Montella. Pochi istanti dopo è Colombo su filtrante di Rovini s ritrovarsi solo davanti a Bindi e anche questa volta è il palo a respingere la conclusione dell’avanti della Pistoiese. All’alba della mezz’ora spazio anche a Peralta che subentra ad un applauditissimo Varela. La Pistoiese risponde con l’ingresso del nuovo acquisto Priola al posto di Sammartino. A sette minuti dalla fine standing-ovation per Makris, rilevato da Di Tacchio. Poco dopo il Pisa ha l’occasione di calare il tris con Cani, ma il suo sinistro è deviato in angolo da Iannarilli. Dopo il fischio finale pacifica invasione di campo dei tifosi nerazzurri che festeggiano la vittoria con la squadra che vola al secondo posto in solitario. Il popolo pisano può continuare a sognare. La vetta non è così lontana.

By