Pisa 1909. Presentato il nuovo attaccante Umberto Eusepi: “Tra sei mesi voglio riprendermi la serie B con questa maglia”

PISA – Presentato all’interno della sala stampa “Passaponti” dell’Arena Garibaldi l’attaccante Umberto Eusepi, ufficializzato ieri. Eusepi arriva dopo l’esperienza alla Salernitana dove in questa stagione ha trovato poco spazio. Il giocatore ha firmato con la società di piazza della Stazione un contratto triennale.

image

A fare gli onori di casa Fabrizio Lucchesi: “Si è completa la quarta operazione con grande soddisfazione, Umberto Eusepi era la prima scelta, perché il mercato dice che ha un profilo importante. Abbiamo lavorato sotto traccia con il nuovo socio per celebrare il suo arrivo in società. Ha sottoscritto con noi un contratto pluriennale, perché Umberto può dare tanto anche in chiave futura. Il giocatore ha agevolato la nostra trattativa sposando il progetto dopo le parole al telefono con mister Gattuso. Come tutti gli acquisti non si devono ritenere i salvatori della Patria, una opportunità in piu per il mister. Il mercato? Stanno per uscire Frugoli, Lupoli e Dicuonzo, ora però dobbiamo fermarci un attimo per capire quali sono gli equilibri del gruppo. Più avanti se capita qualcosa di importante che ci serve siamo vigili perché la nostra società è ambiziosa e i nostri soci sono disponibili anche a fare altri sforzi”.

Parola dunque al nuovo arrivato Umberto Eusepi “Sono molto contento della chiamata del Pisa, ieri sono stato accolto da Dio. Ringrazio tutti per l’accoglienza. Non ho esitato un momento, quando sono stato contattato ho detto subito sì, senza prendere in considerazione Benevento e Foggia. Tutti conoscono la storia di questa Piazza, dove non è mai stato facile. Contro il Pisa non ho mai vinto, spero di farlo da ora in poi con questa maglietta e tra sei mesi spero di riprendermi la serie B. Il mister predilige il lavoro e il sacrificio e questo è quello che io volevo. Fisicamente sto bene, solo negli ultimi cinque giorni non mi sono allenato, per il resto tutto ok. Ho tanta voglia di fare, sono un giocatore che mi baso molto sull’agonismo. Sono consapevole che ho ancora tanto da migliorare. Mi aspetto un girone di ritorno difficile perché la Spal è un ottima squadra. Della squadra attuale conosco Dario Polverini che è un ragazzo straordinario. Il modulo? Non è importante per me, tutto dipende da cosa mi richiederà il mister”.

By