Lega Pro. Al “Mannucci” vince la noia. Pontedera-Savona finisce 0-0

PONTEDERA – Il Pontedera gioca la prima dell’anno e del girone di ritorno all’ “Ettore Mannucci” contro il fanalino di coda Savona e non riesce ad andare al di lá dello 0-0.

di Enrico Esposito

PREWIEV. Padroni di casa spuntati per via degli infortuni di Disanto, Pizza, Secondo, Supino, Curti, Citti, l’ultimo acquisto Proietti Gaffi e Lorenzo Polvani che ha chiuso la stagione anzitempo per la rottura del crociato. Proprio in virtú delle assenze, mister Indiani schierava un inusuale 3-4-2-1 con Cardelli tra i pali, linea a tre composta da Videtta, capitan Vettori e Risaliti, a centrocampo la collaudata coppia Della Latta-Daniel Gemignani e sulle corsie esterne Sane e Andrea Gemignani. Dietro all’unica punta Scappini agivano i due rifinitori Kabashi e Bonaventura, mentre Gregorio Luperini si accomodava in panchina. I liguri invece diretti dal secondo Dessí in virtu della squalifica di coach Riolfo si presentavano in formazione tipo con un 4-3-1-2, che vedeva davanti a Falcone linea a 4 da sinistra con Antonelli, Lebran, Vannucci e Rondanini, centrocampo a tre con Steffé, capitan Cabeccia e il ritorno di Taddei dietro al trequartista Gagliardi che aveva il compito di innescare le due punte Virdis e Dell’Agnello, alla disperata ricerca di punti per una salvezza difficilissima.

PRIMO TEMPO. Nella prima frazione le squadre si affrontavano con calma e raziocinio, dando vita a ritmi blandi ogni tanto interrotti da alcune fiammate piú di marca granata che biancoazzurra. Dopo una buona conclusione al 9′ di Taddei respinta da Cardelli, saliva in cattedra il gioiellino scuola Juve Kabashi che forniva ottime aperture non sfruttati dai compagni, in particolare da Sane molto sottotono, e al 33′ impegnava Falcone da fuori. Scappini era ben stoppato dai centrali liguri mentre bene si comportava Andrea Gemignani a destra ma le conclusioni scarseggiavano, sennonché al 45′ con una bellissima punizione di Bonaventura deviata miracolosamente in angolo da Falcone si aveva la palla gol piú nitida di tutta la partita.

SECONDO TEMPO. Nel secondo tempo infatti i ritmi rimanevano gli stessi nonostante gli ingressi di Luperini e Gioé tra i pontederesi e di Carta tra gli ospiti, e a predominare erano i passaggi sbagliati piú che le occasioni da rete. Se ne contavano due, una per parte. Al 48′ sugli sviluppi di un corner Vettori di testa alzava di poco sopra la traversa, e al 54′ dall’altra parte una pericolosa inzuccata di Cabeccia ben innescata da Cardelli. Per il resto il match si trascinava al 90′ senza sussulti lasciando l’amaro in bocca soprattutto al buon numero di supporters granata. Con questo risultato gli uomini di Indiani salgono in classifica a 26 punti appaiando il Siena, mentre il Savona aggiunge un punticino al suo magrissimo score di 5 lunghezze.

IL TABELLINO

PONTEDERA – SAVONA 0-0

PONTEDERA (3-4-3): Cardelli; Risaliti, Vettori, Videtta; A.Gemignani, D.Gemignani (69′ Luperini), Della Latta, Sane; Bonaventura (81′ Gioè), Kabashi, Scappini. A disp.: Citti, Cannoni, Chiesi, Curti, Della Corte, Tazzari. All.: Paolo Indiani

SAVONA (4-3-1-2): Falcone; Antonelli, Rondanini, Lebran, Vannucci; Steffè, Cabeccia, Taddei; Gagliardi (90′ Boggian); Dell’Agnello (76′ Carta), Virdis. A disp.: Cintilla, Pinton, Negro, Romney, Clematis, Corticchia, Bonavia. All.: Giancarlo Riolfo (squalificato, in panchina Marco Dessì)

ARBITRO: Luigi Rossi di Rovigo, (Ass. Fabbro e Mangino)

NOTE: serata fredda, terreno in erba sintetica. Ammoniti Bonaventura, Vettori, Lebran, Rondanini. Angoli 7-7. Rec pt 2′, st 3′.

By