Coppa del Mondo a Danzica. Martina Batini e Chiara Cini riportano il fioretto pisano sul tetto del Mondo. Battuta la Russia in finale

PISA – Il fioretto pisano continua ad essere iridato e anche l’anno nuovo riparte con un grandissimo successo del quartetto della Nazionale italiana di cui fanno parte, fra le altre, anche Martina Batini e Chiara Cini.

Le due allieve del Maestro Simone Piccini hanno infatti letteralmente trascinato la squadra nostrana sul gradino più alto del podio in occasione della tappa di Coppa del Mondo di Danzica. Il successo è arrivato al primo appuntamento stagionale e non fa che rafforzare e confermare il valore tecnico e tattico delle ragazze in questione.

Dopo un primo turno abbastanza facile contro il Venezuela (un netto 45-13 il punteggio finale), le ragazze sono approdate ai quarti di finali, vinti per 45-30 contro un’ottima Cina. La semifinale ha visto il quartetto composto da Batini, Cini, Errigo e Volpi contrapposto alla Corea del Sud ed anche in questa occasione la vittoria è andata alle nostre connazionali grazie ad un perentorio 45-29 ai danni delle asiatiche. Il vero capolavoro tuttavia è arrivato nella spettacolare finale per l’oro contro la Russia che si e’ dovuta inchinare per una sola stoccata alle campionesse che rappresentavano il nostro paese.

Ci piace ricordare che con questa prova a squadre l’Italia si aggiudica la terza prova a squadre di questa stagione di Coppa del Mondo dopo gli ori di Cancun e Saint Maur e continua da capolista mondiale la sua marcia inarrestabile verso la vittoria finale.
 Ad aggiungere valore alla performance generale delle azzurre c’è stata anche l’ottima prestazione del giorno prima nell’individuale di Martina Batini, che ha agguantato un bronzo di grandissimo valore che la rilancia, dopo qualche gara difficile, nell’olimpo del fioretto famminile. Il Bronzo della Batini è arrivato al termine di una gara estremamente impegnativa in cui erano presenti tutti i nomi di spicco del panorama mondiale. Martina ha infatti iniziato la sua gara battendo nell’ordine l’ungherese Dora Lupkovics (con un ottimo 15-9) e l’altra ungherese Edina Knapek (il punteggio finale di 15-3 parla da solo), prima di accedere ai quarti di finale grazie alla terza vittoria sulla statunitense Lee Kiefer (15-6 a fine assalto). Il match seguente ha visto la Batini continuare la sua marcia trionfale ed elminare la canadese Eleanor Harvey (15-11), prima di inchinarsi in semifinale per cinque stoccate alla titolatissima russa – incontrata e battuta poi il giorno seguente nella gara a squadre – Aida Shanaeva.

L’intero movimento schermistico italiano ha gioito grazie ai risultati ottenuti dalle nostre ragazze ed anche il Commissario Tecnico Andrea Cipressa ha dichiarato di essere rimasto estremamente soddisfatto per quanto accaduto.
 Queste invece le parole con cui Simone Piccini, Maestro di Chiara Cini e di Martina Batini, ha espresso il proprio apprezzamento per le gesta delle sue allieve: “Lavoro con Martina e Chiara da anni e da sempre sono consapevole delle loro enormi capacità. Negli ultimi anni queste capacità sono emerse nelle pedane di tutto il mondo e vedere oggi, per la terza volta consecutiva, due mie allieve (mezza squadra nazionale, dunque) salire insieme sul gradino più alto di un podio mondiale mi riempie di gioia. Posso affermare senza dubbio di essere felicissimo per i risultati ottenuti e di essere altrettanto orgoglioso della qualità del lavoro silenzioso che abbiamo svolto in palestra durante tutti questi anni. Posso solo promettere che continueremo a lavorare nella stessa direzione per provare a vincere ancora di più: è bello vincere ed è bello farlo insieme”.

By