ICENSe premia 28 start up: c’è anche la TOI Srl di Pisa

PISA – Si è svolta la premiazione delle 28 start-up vincitrici del secondo bando di INCENSe (INternet Cleantech ENablers Spark), l’acceleratore dedicato alle aziende della clean technology sostenuto dalla Commissione Ue attraverso il programma FIWARE. La cerimonia di premiazione si è svolta a Roma, presso la sede centrale di Enel.

All’evento hanno partecipato il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, l’Amministratore delegato e direttore generale di Enel, Francesco Starace, il consigliere per l’Innovazione del Presidente del Consiglio, Paolo Barberis, il membro del Tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale del Governo, Francesco Sacco, il direttore dell’Istituto per l’Energia e i Trasporti della Commissione Ue, Giovanni De Santi, e il responsabile del settore per il programma FIWARE della Commissione Ue, Ragnar Bergstrom.

“Attraverso INCENSe Enel conferma nuovamente il proprio impegno a sostegno dell’innovazione, dell’imprenditorialità e dello sviluppo socio-economico – afferma l’Amministratore delegato di Enel, Francesco Starace. “L’obiettivo del lavoro delle aziende del consorzio durante il periodo di incubazione è di contribuire alla formazione di soggetti in grado di realizzare soluzioni efficaci, come dimostrato dalle start-up vincitrici del primo bando, alcune delle quali stanno lavorando con Enel su progetti condivisi”.

Il programma INCENSe è stato lanciato da Enel, Endesa, Accelerace e FundingBox con l’obiettivo di promuovere l’innovazione e la crescita dell’occupazione tecnologica nel settore europeo dell’energia e delle tecnologie verdi.

Tra le start up vincitrici vi è la Toi S.r.l. (Things on Internet) con il progetto ROI: Refrigeration On Interne, un sistema intelligente per frigoriferi composto da un’unità elettronica e da un softwa­re di controllo, modulare e facile da usare. ROI è una soluzione scalabile per piccole e medie im­prese che abbiano bisogno di ridurre i costi di refrigerazione controllando al contempo le tem­perature e i parametri necessari a garantire la qualità dei prodotti. ROI include uno strumento di segnalazione che semplifica la certificazione per i frigoriferi e altri ambienti raffreddati secondo le linee guida dell’Unione Europea e degli USA (per es. HACCP).

Le start-up vincitrici riceveranno ciascuna un contributo a fondo perduto fino a 150mila euro, senza obbligo di partecipazione nel capitale sociale, e potranno contare sul supporto da parte delle aziende partner di INCENSe: un programma di incubazione di 6 mesi, sezioni di training con esperti del settore, appositi workshop su programmi di finanziamento europei, supporto da parte del network delle aziende del consorzio. Inoltre le start-up avranno la possibilità di collaborare con i partner INCENSe alla progettazione e verifica dei propri progetti. Complessivamente il programma INCENSe, che conta su un budget totale di circa 8 milioni di euro stanziati dalla Commissione europea, offrirà supporto a fino 42 start-up.

Il secondo bando di INCENSe, lanciato nel giugno 2015, ha raccolto 257 domande inserite nel portale www.incense-accelerator.com e provenienti da tutta Europa e Israele. Le proposte provenienti da piccole e medie imprese e da imprenditori individuali sono state classificate nelle seguenti categorie: efficienza energetica e domotica, energie rinnovabili, soluzione di previsione delle rinnovabili, Smart Grid, accumulo di energia, soluzioni avanzate per la diagnosi e l’automazione, mobilità elettrica, sicurezza informatica e digitalizzazione energetica attraverso l’ICT. Le 14 startup selezionate nel primo bando hanno completato il programma di incubazione lo scorso dicembre e circa la metà di esse sta collaborando con i partner di INCENSe per sviluppare ulteriormente i propri progetti.

By