Stefano Amadio a Pisanews: “All’Arena sarà una bella gara,non vediamo l’ora di giocarcela contro un Pisa cinico e motivato”

PISA – La sfida con il Teramo di sabato prossimo si avvicina per il Pisa e SestaPorta/Pisanews ha voluto tastare il polso in casa abruzzese ad uno dei giocatori più rappresentativi, Stefano Amadio, che lo scorso anno ha vissuto la cavalcata trionfale della squadra di mister Vivarini e la conquista della serie B, poi sfumata in estate.

di Maurizio Ficeli

Salve Stefano e benvenuto A SestaPorta/Pisanews: questo è il secondo campionato che giochi con la maglia del Teramo,puoi fare un bilancio della tua militanza nella compagine abruzzese?

“Certo, lo scorso campionato fu una annata meravigliosa, non eravamo partiti con l’obiettivo di vincere il campionato ma alla fine ci eravamo riusciti, poi c’è stata quella estate tribolata che tutti conoscono ma dopo quella mazzata della revoca della promozione, da cui non era facile ripartire, in quanto meritavamo ampiamente la serie cadetta conquistata con sacrificio sul campo, ora piano piano siamo riusciti a ritrovare le giuste motivazioni”.

Sei soddisfatto del cammino fatto fino ad ora dal Teramo?

“Diciamo che fino ad adesso siamo andati bene fra le mura amiche, mentre fuori siamo andati un po così, ma contiamo di rifarci nel prosieguo del campionato”.

Teramo “orfano” quest’anno di due pezzi da novanta come Lapadula e Donnarumma: si sente la loro mancanza nell’economia della squadra?

“È chiaro che Lapadula e Donnarumma facevano indubbiamente la differenza, comunque chi è arrivato dopo di loro sta facendo altrettanto bene”.

Il tuo ruolo in campo è quello di centrocampista con quali caratteristiche e quale modulo?

“Sono un centrocampista a cui piace impostare il gioco e prendere palla ai difensori, ho giocato sia con il modulo di centrocampo a due od a tre anche se da un anno è mezzo gioco con quest’ultima formula e mi trovo benissimo”.

Sabato prossimo sarete di scena all’Arena “Anconetani”, dove affronterete un Pisa che sta macinando risultati positivi e si trova a soli 3 punti dalla Spal attuale capolista:che gara ti aspetti?

“A mio avviso prevedo una bella gara, che non vediamo l’ora di giocarcela contro un Pisa formato da giocatori importanti e che avrà dalla sua una grande cornice di pubblico come quello pisano a sostenerli,una squadra, quella di Mister Gattuso, motivata e cinica, ma noi scendiamo a Pisa con rispetto, ma al tempo stesso con la grinta e la determinazione di portare via punti”.

Qual è a tuo parere un punto di forza di questo Pisa?

“Oltre al complesso in se stesso vedo nel reparto di attacco il punto di forza della squadra nerazzurra. Inoltre conosco Antonio Montella, per averci giocato insieme nell’aprile, ed è un attaccante veloce che vede la porta, veramente un giocatore completo, poi ho affrontato come avversari Verna e Matteo Ricci”.

Nel concludere questa intervista, puoi dare un giudizio riguardo alla parte alta di questo campionato e dove collochi il Teramo?

“Riguardo alla conquista del primo posto, penso che alla lunga saranno il Pisa e la Spal a contenderselo, perciò che concerne il Teramo, senza quella penalizzazione e facendo qualche risultato esterno in più, potevamo essere in lotta per i piani alti, ma abbiamo la determinazione giusta per rifarci in questo girone di ritorno, già dalla gara di sabato prossimo contro il Pisa”.

La foto è tratta da www.youtube.com

By