Risicato e Martini riportano la spada pisana sul tetto del mondo

PISA – Il 2016 non poteva iniziare in modo migliore per la spada pisana; Gabriele Risicato e Cosimo Martini sono infatti riusciti a salire sul gradino più alto del podio della gara di Coppa del Mondo a squadre che se è svolta a Basilea.

I due allievi del Maestro Enrico Di Ciolo hanno letteralmente trascinato la squadra nostrana nella corsa verso l’oro ed il successo, arrivato al primo appuntamento dell’anno, non fa che rafforzare e confermare il valore tecnico e tattico dei due ragazzi in questione.
Dopo un primo turno abbastanza facile contro l’Australia (un netto 45-28 il punteggio finale) ed un secondo incontro tiratissimo contro gli Stati Uniti d’America (la vittoria è arrivata solo all’ultima stoccata per 43-42), i nostri portacolori sono approdati ai quarti di finali, vinti per 45-34 contro un ottimo Canada. La semifinale ha visto il quartetto composto da Risicato, Martini, Vismara e Paolini contrapposto al Giappone ed anche in questa occasione la vittoria è andata ai nostri connazionali grazie ad un perentorio 45-39 ai danni degli asiatici. Il vero capolavoro tuttavia è arrivato nella spettacolare finale per l’oro contro i quotatissimi ungheresi, che si sono dovuti inchinare per una sola stoccata ai nostri campioni: 36-35 il punteggio finale che ha decretato la vittoria italiana a Basilea. 
Ci piace ricordare che questa prova a squadre è un ottimo test in previsione dei Campionati Mondiali che si dovranno svolgere nei prossimi mesi e che sembrano promettere emozioni fortissime per gli appassionati della spada italiana.
Ad aggiungere valore alla performance generale degli azzurri c’è stata anche l’ottima prestazione del giorno precedente nell’individuale di Gabriele Risicato, che ha agguantato un bronzo di grandissimo valore che lo lancia di diritto fra i grandi della spada giovanile mondiale.

Il Bronzo di Risicato è arrivato al termine di una gara molto numerosa in cui erano presenti tutti i nomi di spicco del panorama mondiale. Gabriele ha infatti dovuto vedersela con numerosi avversari provenienti da tutto il mondo prima di accedere ai quarti di finale, vinti poi per 15-9 contro il già titolatissimo (nonostante la giovane età) olandese Tulen. Il match seguente ha visto invece Risicato inchinarsi in semifinale per sei stoccate all’altro italiano Federico Vismara – poi suo compagno di squadra, e di vittoria, il giorno seguente. L’intero movimento schermistico italiano ha gioito grazie ai risultati ottenuti dalle nostre ragazze ed anche il Maestro e tecnico della squadra italiana, presente sul posto, a Basilea, per seguire i ragazzi, ha dichiarato di essere rimasto estremamente soddisfatto per quanto accaduto.
Queste invece le parole con cui Enrico Di Ciolo, Maestro di Cosimo Martini e di Gabriele Risicato, ha espresso il proprio apprezzamento per le gesta dei suoi allievi: “Lavoro con Cosimo da sempre mentre Gabriele è un mio nuovo allievo. La gioia per gli ottimi risultati di entrambi è veramente enorme. Non avevo alcun dubbio riguardo le loro capacità tecniche e tattiche ma questa vittoria non fa che confermarmi quello che già pensavo. Punto molto su questi ragazzi molto giovani anche per il futuro e non vedo l’ora di continuare ad allenarli ed a lavorare con loro per andare ancora più lontano. Un applauso ad entrambi”.

By