Renzo Tasso: “Gattuso metteva tutte le scarpe che gli regalavamo. Lo riabbracceremo volentieri, ma dobbiamo vendicare la sconfitta dell’andata”

PISA – Alla vigilia della gara contro i nerazzurri ha parlato l’allenatore in seconda dell’Ancona Renzo Tasso.

Tasso assieme a Cornacchini rappresentavano i pilastri del Perugia dal 95 al 97. “Al giovane Rino Gattuso regalavamo tutti un paio di scarpe e lui le metteva tutte, non importava la taglia: dal 39 di Cornacchini al 42 di Pagano. Si vedeva già dal tempo che avrebbe fatto strada, lo riabbrecceremo volentieri: però dobbiamo vendicare la sconfitta dell’andata, non meritammo di perdere”.

Tasso parla a TuttoAncona dei due nuovi arrivi: “Libertazzi ha quelle caratteristiche che in attacco ci mancavano, come diciamo noi in gergo “pulisce i palloni”, ha fisicità e nuova tecnica. Frediani è veloce, salta l’uomo e crea superiorità: ci daranno una grande mano. In caso di vittoria si aprirebbero scenari impensabili solo due settimane fa. Come ho detto anche la settimana scorsa non dobbiamo porci obiettivi particolari, perchè poi paghiamo qualcosina nell’approccio alla gara. C’è da dire che la nostra stagione finora è ottima e decisamente sopra le attese di tutti. Dobbiamo cercare più la prestazione che il risultato a tutti i costi, ma non dovremo neanche commettere errori perchè il Pisa ci punirebbe, sono pericolosissimi soprattutto sui calci piazzati: nelle ultime partite i loro gol sono arrivati sempre da calci d’angolo o da punizioni.

Sulla formazione dice: “C’è qualche ballottaggio solo sugli esterni. Credo che domani in mattinata sceglieremo definitavamente: abbiamo comunque molte alternative, anche a gara in corso potremo modificare il nostro modo di giocare. Dipende, ovviamente, da come si mette la partita.

By