Martedì 2 febbraio è la Giornata mondiale delle aree umide: le iniziative nel Parco

PISA – Martedì 2 febbraio si celebra la Giornata mondiale delle aree umide (World wetlands day), di cui il Parco naturale Migliarino San Rossore Massaciuccoli è una testimonianza di assoluto rilievo; in questa data cade l’anniversario della firma – avvenuta il 2 febbraio 1971 nella cittadina iraniana di Ramsar, sulle rive del Mar Caspio – dell’apposita Convenzione internazionale che ha l’obiettivo di riconoscere, tutelare e valorizzare questi autentici scrigni di biodiversità.

Per celebrare tale giornata l’Ente Parco, che nel 2013 ha visto gran parte del proprio territorio riconosciuta quale “zona umida di importanza internazionale”, organizza due escursioni gratuite a numero chiuso, programmate alle 10 e alle 14 di martedì 2 febbraio e della durata di circa due ore, che si terranno nelle aree umide tra le più belle del Parco, tra boschi allagati e lame. Le prenotazioni sono aperte fino ad esaurimento dei 25 posti disponibili per ognuna delle due escursioni e dovranno essere effettuate contattando il Centro visite San Rossore al numero di telefono 050 530101 oppure scrivendo all’email visitesr@tin.it; per il pranzo è previsto un menù promozionale presso la Trattoria Equus. Inoltre, per l’occasione l’accesso del pubblico alle zone della Tenuta di San Rossore in cui l’ingresso è a pagamento nei giorni feriali sarà gratuito per tutta la giornata di martedì 2 febbraio: cittadini e visitatori sono comunque invitati a informarsi preventivamente, presso il Centro visite San Rossore, sulle specifiche modalità di accesso e alle regole in vigore.

Non solo il padule di Massaciuccoli, ma anche boschi allagati e lame: circa 11.000 ettari del territorio del Parco naturale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, corrispondenti a quasi la metà della sua estensione, sono stati dichiarati “zona umida di importanza internazionale” ai sensi della Convenzione RAMSAR il 12 novembre 2013. L’area, denominata “Lago e Padule di Massaciuccoli – Macchia di Migliarino – Tenuta San Rossore”, include il territorio di tutti e cinque i comuni che fanno parte del Parco e si estende quasi interamente nella sua parte settentrionale.

La Giornata mondiale delle aree umide ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica, le istituzioni e i mass media sull’importanza delle zone umide per la conservazione di habitat e specie: in Italia il 12% delle specie animali totali, che diventano il 40% aggiungendo quelle vegetali, e quasi il 50% delle specie di uccelli presenti, sono legate alle zone umide, che svolgono un ruolo importante per le specie migratorie e per le numerose attività economiche che sostengono, come la pesca, il turismo e l’agricoltura. Nel mondo la vita di più di un miliardo di persone dipende dalle zone umide: paludi, stagni, laghi, fiumi, pianure alluvionali. E ancora stagni salati, estuari, mangrovieti, lagune e barriere coralline. Infine le zone umide artificiali: laghi, stagni, risaie e saline. Ecosistemi che contribuiscono a sostenere la grande varietà della vita sul nostro pianeta, conservando la specifica biodiversità, immagazzinando l’anidride carbonica, mitigando gli effetti del cambiamento climatico.

By