Pisa, nuovo assalto all’Oscar dell’Agricoltura

PISA – Parte il nuovo assalto all’Oscar dell’Agricoltura. Aperte le iscrizioni alla decima edizione del concorso Oscar Green che valorizza, esalta e premia l’agricoltura giovane, fatta dai giovani, sempre più vicina alla tecnologia, ecosostenibile e sinonimo di qualità Made in Italy.

Il concorso è riservato agli imprenditori agricoli e agroalimentari under 40 che abbiano realizzato un modello d’impresa originale e innovativo. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 marzo e possono essere fatte online sul sito web www.oscargreen.it, dove è possibile trovare anche il regolamento, oppure rivolgendosi alle sedi provinciali di Coldiretti. “Il concorso – spiega Iacopo Galliani, Delegato Giovani Impresa Pisa – è una incredibile occasione per i giovani imprenditori del nostro territorio perché offre, a chi partecipa, la possibilità di una vetrina nazionale e molta, moltissima pubblicità. Per chi vuole mettere in mostra la propria imprese, farsi conoscere è una bella esperienza”.

La provincia di Pisa ha un primato dal punto di vista dell’imprenditorialità ed intraprendenza giovanile: ha conquistato, nelle ultime due edizioni, ben due Oscar Green regionali. Lo scorso anno è andato al progetto di agricoltura sociale di Galliani che ha un allevamento di lumache da cui ricava bava che trasforma in prodotti di cosmetica. La forza lavoro dell’allevamento è rappresentata da persone con disturbi psichici. Nel 2014 erano invece stati i ragazzi del Centro Lombricoltura Toscana con il vermicompost ecosostenibile di San Giuliano Terme ad aggiudicarsi uno degli ambiti riconoscimenti. Anche per il 2016 le aspettative sono tante.

Cinque le sezioni previste dal bando: “Campagna Amica”, che premierà le imprese che in maniera innovativa raggiungono direttamente il consumatore finale rispondendo alle esigenze di sicurezza alimentare, qualità dei prodotti tutela ambientale; “Fare rete”, destinato a imprese, dalle cooperative ai consorzi agrari, alle società agricole capaci di fare rete per massimizzare i vantaggi delle aziende agricole, agroalimentari e del consumatore finale; “Impresa 2.terra”, riservato alle aziende agroalimentari che hanno sviluppato una cultura d’impresa esemplare per lo sviluppo e la crescita dell’agricoltura italiana; “Paese Amico”, riservato a istituzioni (Comuni, Ausl, scuole) che hanno dato il loro contributo per l’attuazione dei progetti promossi da Coldiretti; “We green”, riservato alle aziende che pongono particolare attenzione alla tutela dell’ambiente e all’agricoltura sociale con un sviluppo incentrato sulla sostenibilità e il servizio all’intera società.

Per informazioni www.pisa.coldiretti.it, pagina ufficiale Facebook e Twitter @coldirettitosca

By