L’ex pallavolista Andrea Zorzi: “Se Pisa diventerà portavoce di approccio allo sport rigoroso, innovativo e originale vincerà la sua sfida”

PISA – Sabato 6 febbraio nella bellissima cornice degli Arsenali Repubblicani si terrà il meeting di apertura di “Pisa Città Europea dello Sport 2016” con un seminario che affronterà l’importanza dello sport come fattore di crescita sociale. Tra coloro i quali porteranno la propria esperienza anche l’ex campione di pallavolo Andrea Zorzi il quale auspica un ulteriore passo in avanti, dopo quelli già effettuati, valorizzando La specificità del mondo dello sport.

“Credo che nel corso di questi anni la sensibilità generale verso lo sport, inteso come fattore di sviluppo sociale, sia stata promossa in maniera soddisfacente. Il problema secondo me – afferma Zorzi – è che se ne parla in moltissimi eventi e manifestazioni. Aspetti sicuramente
positivi, ma talvolta si rischia di rimanere chiusi in un atteggiamento autoreferenziale”. L’ex pallavolista, oro ai campionati mondiali di Rio de Janeiro 1990, Atene 1994 ed argento alle Olimpiadi di Atlanta 1996, dopo questo riconoscimento per Pisa augura: “Se Pisa diventerà portavoce di approccio allo sport rigoroso, innovativo e originale vincerà la sua sfida. In questi ultimi anni le molteplici tematiche legate allo sport hanno visto una “sospetta” convergenza di tutti i settori coinvolti, in alcuni casi limitandosi a condividerne i principi ispiratori. Ecco vorrei che proprio Pisa potesse andare oltre. Io – conclude Andrea Zorzi – credo così tanto nelle potenzialità dello sport che sono convinto che questa sfida sia difficile, ma tutti insieme possiamo riuscire a vincerla”.

Foto tratta da postcalcium.com

By