Maestra arrestata. Garzella: “La mia solidarietà alle famiglie”

PISA – Anche Giovanni Garzella (FI-PDL) ha voluto commentare i fatti incresxiosi accaduti all’asilo nido del Cep con la maestra arrestata.

Ho voluto aspettare una notte prima di commentare questo orrendo fatto e soprattutto l’ho voluto fare nella Commissione di Controllo che Presiedo da molti anni che avrà anche lei il compito di capire che cosa è successo.Nel chiedere appunto che la Commissione si attivi immediatamente su tutti i fronti per capire e soprattutto per verificare se la struttura scolastica pisana ha gli anticorpi contro questi fatti che ha detta di molti sono attribuibili ad “una insospettabile”, desidero esprimere la mia totale solidarietà alle famiglie e alla mia disponibilità ad ascoltarLe anche riservatamente. So che quello che sto facendo potrà costarmi presto una sfiducia come Presidente ma la mia testa non ha alcun importanza rispetto alla salute dei nostri Bambini. Sono sdegnato e arrabbiato come padre, cittadino e amministratore. Non ci sono e non ci possono essere giustificazioni né per chi li compie, né per chi si volta dall’altra parte.

Vorrei abbracciare nella mia solidarietà totale ed incondizionata i genitori dei bambini che inconsapevolmente hanno vissuto momenti di tensione e violenza che potrebbero segnarli in maniera irreversibile e nella loro vita. Ricordo a tutti che quelli sono gli anni del primo allontanamento dall’abbraccio familiare per un bambini, tant’è che per alcuni giorni e/o settimane si fa l’inserimento graduale di ogni bambino. Nel merito amministrativo, innanzitutto vorrei commentare l’episodio affermando che avanzo dubbi sul fatto che le Istituzioni nel loro complesso abbiano aspettato giorni, settimane e mesi prima di togliere ed eliminare il presunto pericolo denunciato. Per me le Istituzioni avrebbero dovuto intervenire subito alla prima evidenza. Io sono padre e mio figlio MAI e sottolineo MAI deve essere sottoposto a rischio anche minimo e/o presunto e non avrei mai tollerato che mio figlio fosse usato inconsapevolmente come testimone di fatti: altro che prevenzione! Chiedo che il Sindaco su questi fatti si faccia chiarezza verificando tempi e modi con i quali le Istituzioni nel suo complesso si siano mosse assumendone direttamente responsabilità e iniziative. In secondo luogo vorrei la mia totale solidarietà a quell’amministratori, responsabili ed educatori che ogni giorno nel silenzio compiono il loro dovere in maniera generosa verso l’educazione e la crescita dei nostri figli: non si faccia di ogni erba un fascio! Ora però le scuole si aprano alle famiglie ed alle Istituzioni!!! Mesi fa avevamo chiesto di fare un sopralluogo a tutti i Dirigenti scolastici e il silenzio ha regnato. Ripropongo oggi alla Commissione di fare un giro in tutti gli asili comunali e in tutte le scuole per verificare la sicurezza dei nostri figli da ogni punto di vista e capire come mai ad esempio alle nostre richieste di sopralluogo di alcuni mesi fa SOLO DUE SCUOLE HANNO DATO LA DISPONIBILITA’: ora se ci danno una data bene se no la data la fissiamo noi,, finchè sarò Presidente!!! Per chi non risponderà e/o non ci aprirà le porte farò un esposto al Comando dei Vigili del Fuoco ed alla ASL perchè verifichi le situazioni!! Se non c’è niente da nascondere si aprano le porte!!! Chiedo inoltre di audire in Commissione l’ Assessore Marilù Chiofalo e la Dirigente perchè ci relazionino, certo che la loro dedizione Politica e Professionale abbia dato il massimo in momento così difficile e complicato sul piano Istituzionale ed Amministrativo. La loro audizione sarà segretata per
consentire di poter parlare liberamente su fatti cose e persone. Chiedo ai genitori della nostra città di segnalarmi ogni loro dubbio e/o perplessità di fatti che accadano nella scuola dei loro figli, manterremo la riservatezza delle notizie che ci perverranno. Sono certo che tutte queste mie riflessioni porteranno presto alla mia rimozione, perchè il “Sistema” non può consentire che un Presidente metta una lente di ingrandimento sul sistema scolastico fatto di molte cose discutibili per noi genitori. Comunque non me ne importa niente!! Fino a che sarò Presidente farò come la mia coscienza mi guida, come sempre ho fatto anche quando non ho partecipato alla mozione di sfiducia di Del Torto, persona corretta e da me stimata: sono un uomo libero e mi piace rimanerlo.

By