Asilo del Cep, tutti presenti i bambini. E intanto le due colleghe della Ori non rispondono al Pm

PISA – Erano tutti i presenti a scuola i 22 bambini che frequentano l’asilo comunale “Nido del Cep” dove la scorsa settimana è stata arrestata una maestra per presunti maltrattamenti sui bambini e altre due sono state denunciate con la stessa accusa.

Lo ha reso noto il Comune di Pisa. “Ad accoglierli – prosegue la nota dell’amministrazione – c’era il nuovo staff delle tre insegnanti supplenti, la nuova insegnante di sostegno e il coordinamento con gli uffici. Oggi Gabriella Smorto, dell’Unità operativa di psicologia dell’Asl pisana, incontrerà genitori e insegnanti per un primo approccio di consulenza psicologica”. Intanto il Comune di Pisa, nell’ambito del lavoro di programmazione e di definizione del sistema dei servizi all’ infanzia della Regione Toscana, è in contatto con l’assessorato regionale e l’assessore comunale ai servizi educativi, Marilù Chiofalo, ed ha illustrato il caso pisano all’assessore Grieco. “Nei prossimi giorni dunque – conclude l’amministrazione – la Regione convocherà un incontro di tutte le conferenze zonali per condividere l’analisi di quanto accaduto e individuare insieme azioni di miglioramento del sistema, soluzioni organizzative e formazione continua”.

LE DUE COLLEGHE DELLA ORI NON RISPONDONO AL PM. Si sono avvalse della facoltà di non rispondere le due colleghe della maestra arrestata per maltrattamenti all’asilo “Nido del Cep” di Pisa. Le due insegnanti, accompagnate dai loro legali di fiducia, si sono presentate stamani davanti ai magistrati in procura ma hanno preferito restare in silenzio. Contestualmente gli inquirenti hanno notificato loro l’avviso di garanzia come indagate per maltrattamenti. Alle due maestre sono contestati complessivamente 15 episodi di presunti abusi (quattro per una e 11 per l’altra). Ma prima di chiarire la loro posizione hanno preferito attendere di conoscere meglio gli atti.

FONTE: ANSA

By