Lega Pro. La griglia play-off dopo la quinta di ritorno

PISA – Arrivati alla quinta di ritorno andiamo a vedere ad oggi come si comporrebbe la “Griglia dei Playoff” di Lega Pro, in vista della volata finale costituita dalle prossime 12 gare della stagione regolare.

di Giovanni Manenti

(Foto di Francesco Batoni – Vietata la riproduzione)

Ricordiamo come, da Regolamento, vengano direttamente promosse in B le Squadre vincenti dei tre Gironi (A, B e C …) della Lega Pro, mentre per la composizione degli accoppiamenti del primo turno dei playoff (cui accedono otto squadre …) si qualificano le seconde e le terze di ogni raggruppamento e le due “migliori quarte” sulla base dei punti raccolti a fine Campionato. Una volta composto il quadro delle 8 partecipanti alla “Post Season”, gli accoppiamenti vengono effettuati con il seguente criterio: La miglior seconda incontra la peggior quarta, la seconda miglior seconda incontra l’altra quarta classificata, la terza miglior seconda incontra la peggiore delle terze classificate ed, infine, si scontrano tra loro la prima e la seconda delle migliori terze.

Sì, letto così può far venire il mal di testa, ma una volta messo in pratica, nello schema seguente, vedrete che è molto più semplice di quanto si possa immaginare …

Ecco pertanto come, ad ultimazione del 22.mo turno di Campionato, si configurerebbe, ad oggi, la situazione per la promozione in B, griglia che sarà nostra cura modificare ogni settimana per consentirvi di avere il quadro sempre aggiornato della situazione, che vede il Pisa coinvolto in prima linea ….

Direttamente promosse in Serie B:

CITTADELLA – Girone A – 47 punti; SPAL – Girone B – 48 punti e BENEVENTO – Girone C – 42 punti

Accoppiamenti Quarti di Finale: (Gara unica sul campo della miglior classificata ed a cui accedono le tre seconde, le tre terze e le due migliori quarte classificate dei rispettivi gironi – ad oggi esclusa l’Ancona quale peggior quarta con 35 punti)

Gara a) – Foggia – Girone C – 41 punti (miglior seconda, a pari merito con il Pisa, ma con una miglior differenza reti) – Lecce – Girone C – 39 punti (peggior quarta, a pari merito con l’Alessandria, ma con una peggior differenza reti);

Gara b) – PISA – Girone B – 41 punti (seconda miglior seconda) – Alessandria – Girone A – 39 punti (miglior quarta);

Gara c) – FeralpiSalò – Girone A – 40 punti (peggior seconda, a pari merito con il Pordenone, ma in vantaggio nel confronto diretto) – Maceratese – Girone B – 40 punti (peggior terza, a pari merito con Pordenone e Casertana, ma con peggiore differenza reti);

Gara d) – Pordenone – Girone A – 40 punti (miglior terza, per miglior differenza reti rispetto alla Casertana) – Casertana – Girone C – 40 punti (seconda miglior terza).

Accoppiamenti Semifinali: (Gare di andata e ritorno con partita di andata sul campo della peggior classificata alla fine della stagione regolare)

Semifinale 1 – Vincente gara a) (Foggia – Lecce) c. vincente gara d) (Pordenone – Casertana);

Semifinale 2 – Vincente gara b) (PISA – Alessandria) c. vincente gara c) (FeralpiSalò – Maceratese).

E’ evidente come, mancando ancora ben 12 gare alla fine, questi accoppiamenti siano suscettibili di variazioni anche rilevanti nel corso delle prossime settimane (basti pensare al Girone C, dove nello spazio di appena 3 punti sono racchiuse le prime quattro della Graduatoria …) e noi saremo ben lieti di evitarvi calcoli ed alchimie varie, proponendovi puntualmente, giornata dopo giornata, ogni normale cambiamento prima di arrivare, al prossimo 8 maggio, alla definitiva stesura della “Griglia Playoff” …

By