Comune preoccupato per l’emergenza sfratti. Zambito: “Non siamo nelle condizioni di risolvere tutti i casi”

PISA – “Siamo di fronte ad una nuova grande ondata di sfratti. Nonostante le ultime assegnazioni di 32 case di cui 20 a Calambrone, il bando per il recupero della morosità incolpevole e le assegnazioni in emergenza fatte a Sant’Ermete, non siamo nelle condizioni di risolvere tutti i casi.

Infatti nei giorni scorsi abbiamo promosso una conferenza di servizi con gli enti coinvolti tra cui l’Asl e i Vigili del Fuoco per valutare la nostra proposta di utilizzare gli appartamenti di Sant’Ermete per l’emergenza abitativa. La proposta non è stata accolta perché non è stato ritenuto sufficiente fare i lavori per mettere in sicurezza gli impianti, ma sono stati ritenuti necessari lavori per la messa a norma degli impianti, lavori che prevedono un dispendio di risorse per circa €30000 ad appartamento. Risorse che riteniamo sarebbero sprecate per appartamenti che prevediamo di demolire nei prossimi anni. L’altra possibilità che abbiamo individuato è di utilizzare 10 appartamenti da gestire con lo strumento di agenzia casa per l’emergenza abitativa. La proposta è in corso di valutazione: il loro impiego richiede una deroga al regolamento che deve approvare il consiglio comunale”.

By