“Allo Stadio con classe”, presentato il progetto di collaborazione tra Pisa 1909, scuole e Toscana Aeroporti

PISA – Presentato questa mattina presso la Sala Stampa “Passaponti” dell’Arena Garibaldi il progetto “Allo Stadio con Classe”, gioco di parole che vuole coniugare sia il fatto che coinvolge classi delle Scuole Elementari pisane che uno stile comportamentale nel recarsi alla partita.

di Giovanni Manenti

image

Questa mattina sono state esposte le finalità dell’iniziativa dopo una breve introduzione dell’Avv. Vincenzo Taverniti, membro del Consiglio di Amministrazione dell’Ac Pisa 1909, dalla Dr.ssa Gina Giani, nelle vesti di Amm.re Delegato di Toscana Aeroporti di Pisa, dal Provveditore agli Studi di Pisa, Dr. Luigi Sebastiani, nonché dall’Assessore allo Sport del Comune di Pisa, Salvatore Sanzo, con commento a chiusura di Mister Rino Gattuso.

La Dr.ssa Giani ha posto l’accento su come l’iniziativa, patrocinata dalla “Toscana Aeroporti”, nella sua qualità anche di “Main Sponsor” del Pisa Calcio, debba essere vista ed inquadrata nell’ottica di un coinvolgimento di tutte le realtà economiche e sociali cittadine al fine di addivenire ad una “liaison” tra scuola, sport ed infrastrutture di cui potrà beneficiare l’intera città.

Il Provveditore agli Studi non ha potuto ovviamente che rimarcare l’importanza formativa che assume nel loro percorso di crescita l’incontro dei ragazzi delle Scuole Elementari con i loro “beniamini” calcistici, vedendoli nella doppia veste, privata nel corso delle visite che gli stessi faranno nelle strutture scolastiche durante la settimana antecedente l’incontro casalingo, e sportiva ammirandoli in campo nel corso della partita.

Entusiasta dell’iniziativa che, ricordiamo, prevede la visita di una rappresentativa della squadra per due mattinate nel corso della settimana antecedente un incontro casalingo dei nerazzurri, con successiva presenza delle scolaresche alla gara. L’Assessore allo Sport Salvatore Sanzo ha rimarcato come questo progetto si inserisca nell’ambito delle manifestazioni di “Pisa città europea dello Sport 2016”, ringraziando per il loro contributo fornito, sia la “Toscana Aeroporti” che il Provveditorato agli Studi per mezzo dei rispettivi rappresentanti oggi presenti.

Significativo, e non poteva essere diversamente conoscendo il personaggio, è stato il contributo alla Conferenza del tecnico nerazzurro Rino Gattuso, il quale ha evidenziato una delle problematiche – oltre che da uomo di calcio qual è, anche nelle sua veste di genitore – che affliggono i bambini che si affacciano allo sport al mondo d’oggi, e vale a dire l’eccessiva “pressione” esercitata su di loro dai propri genitori che ne condiziona il rendimento, provocando spesso un loro “rigetto” verso l’attività agonistica pur di non ricevere continue critiche od essere sempre esposti al giudizio dei genitori. Per questo, si auspica Gattuso, sarebbe importante che, mentre i calciatori visitano le scolaresche, facendo foto, firmando autografi e parlando delle loro esperienze, sia come a loro tempo anch’essi scolari che nel successivo percorso sportivo, lui stesso potesse parlare coi genitori per far capire loro come il bambino debba essere lasciato libero da condizionamenti nell’approccio all’attività sportiva, che diventa anche Scuola di vita.

Considerando che la prossima gara interna il Pisa la disputerà il prossimo 29 febbraio in notturna contro la Carrarese, già da lunedì avranno inizio le V isite, iniziando, per ovvi motivi, dal Quartiere di San Marco dove ha sede l’Aeroporto, con la collaborazione della Magistratura di San Marco del Gioco del Ponte, con l’intenzione, nelle successive tornate, di coinvolgere anche le Magistrature degli altri Rioni per implementare quella sinergia tra le varie componenti cittadine che la Dr.ssa Giani ha messo come prioritaria nella stesura ed applicazione del citato Progetto.

By