Giacomo Benedini, ex nerazzurro: “La squadra di Gattuso ha grinta e non molla mai”

PISA – C’è molto entusiasmo nell’ambiente nerazzurro,dopo la vittoria in extremis con Tuttocuoio di sabato scorso, ma questo girone di Lega Pro non concede mai un attimo di sosta. Infatti il Pisa, lunedì prossimo, affronterà in posticipo serale, alle ore 20, una Carrarese,che viene da un pareggio interno con l’Arezzo, ed è anche piena di ex nerazzurri. Ne abbiamo intervistato uno: si tratta di Giacomo Benedini a Pisa nella stagione scorsa.

di Maurizio Ficeli

Giacomo Benedini, difensore, nato a Carrara l’ 8 gennaio 1994,alto cm.1,89 per 76 kg., che ha fatto tutto il ritiro estivo in quel di Bientina con i nerazzurri, per poi approdare nella compagine della sua citta.

Giacomo grazie di aver accettato l’invito del nostro portale: sei approdato nella squadra della tua città, cosa stai provando nel vestire i colori della squadra del cuore?

“È una bella soddisfazione e con questi colori mi sento di dare il 110 per cento in quanto sono carrarino doc., anche se, personalmente, la mia stagione non è partita benissimo, a causa della pubalgia, però confido di rientrare in gruppo fra qualche settimana”.

Che gruppo è questo della Carrarese?

“Un gruppo giovane, che ha voglia di mettersi in mostra, con tre-quattro elementi di esperienza, che danno una mano ai giovani malgrado alcune partenze importanti”.

Quali sono gli obiettivi della squadra gialloazzurra?

“Quelli di arrivare più in alto possibile, in ogni gara scendiamo in campo per dare il massimo e conquistare i tre punti. L’obiettivo play-off potrebbe essere a portata di mano. Speriamo”.

Lunedì prossimo invece in posticipo serale, la tua Carrarese verrà all’Arena Anconetani: tu non potrai essere della partita per i motivi che ci hai detto prima, ma sarai presente: che ricordi hai del periodo pisano?

“Ricordi abbastanza piacevoli, bella piazza con grandi tifosi, molto calorosi, peccato, però, per un infortunio avuto che mi ha fatto stare fuori per parecchio tempo. Inoltre ho avuto alcuni problemi di vedute col Mister, anche se, con i compagni di squadra mi sono trovato bene, senza alcun problema”.

Sei ancora in contatto con i compagni di squadra del periodo pisano?

“È stato piacevole fare il ritiro con loro, però poi una volta giunto a Carrara, ho perso i contatti”.

Ma sicuramente sarai informato sul Pisa attuale…

“Certo e con Mister Gattuso la squadra nerazzurra ha avuto sicuramente un exploit. È una compagine, le cui doti principali sono grinta, fisicità e non mollare mai, come è successo nell’ultima gara vinta in extremis a Pontedera contro il Tuttocuoio”.

È quali saranno le contromisure che prenderà la Carrarese per arginare questo Pisa grintoso?

“Noi cercheremo di imporre il nostro gioco, palla a terra, mettendoli in difficoltà, poi se loro saranno più bravi gli stringeremo la mano”.

La Spal continua a vincere: primo posto ormai a favore della compagine ferrarese?

“Ancora non direi, visto che mancano ben 11 gare alla fine, dove il Pisa potrebbe fare un filotto di risultati, poi vi è ancora lo scontro diretto all’Arena, quindi non si può mai sapere “

By