Vivicittà 2016. Sabato la corsa podistica che fa bene all’ambiente e alla città

PISA – Sabato 9 Aprile torna anche a Pisa Vivicittà, la corsa podistica Uisp aperta a tutti che raduna cittadini sportivi che hanno voglia di recuperare i centri urbani e di creare città più vivibili. Vivicittà è nata negli anni ’80 per denunciare il degrado e l’invivibilità delle città e, nel 2016, si svolge in contemporanea nel mese di aprile in 85 città italiane e 15 del mondo.

È partita nel 1983 e da allora non si è più fermata. La “corsa più grande del mondo” continua ad essere la grande protagonista dello sport per tutti, abbracciando in un’unica, originale formula, atleti professionisti e sportivi della domenica. Vivicittà conferma il bisogno di far fermare le città, bloccare le strade alle automobili per permettere di muoversi liberamente in spazi concepiti per la socialità.

Questa manifestazione ha sicuramente un valore particolare perché, dopo 32 anni, continua ancora a convogliare l’attenzione sul mondo dello sport e della corsa nello specifico, trasmettendo il messaggio che tutti possono fare attività per il proprio benessere fisico. In tutta Italia con la nostra manifestazione viene trasmesso un messaggio chiaro: l’Uisp riesce a mettere in movimento decine di migliaia di persone contemporaneamente, facendoci conoscere ormai anche all’estero. Ogni anno, un tema per cui battersi: la pace, i diritti umani, il rispetto ambientale, l’uguaglianza sociale, la solidarietà tra i popoli. Perché la libertà (di correre) non sia un privilegio di pochi. Tutti sono invitati a partecipare, ognuno col proprio passo e il proprio ritmo. “Quest’anno la manifestazione rientra nel calendario di Pisa città europea dello sport 2016 e vedrà un sostegno anche economico da parte dell’amministrazione – commenta l’assessore allo sport Salvatore Sanzo – Un segnale di riconoscimento verso un ente di promozione da sempre all’avanguardia del nostro territorio. Si invitano tutti i cittadini a partecipare a questa manifestazione assolutamente non competitiva, ma con alto valore aggregativo e sociale”.

A Pisa i percorsi, tutti con ritrovo dal “Tondo delle Piagge” alle ore 14.15 per le iscrizioni, sono di 3, 6 e 10 Km, tutti non competitivi. Il percorso più breve di 3 km arriverà fino alla Chiesa di San Michele degli Scalzi e ritorno; il percorso medio di 6 km arriverà fino al Ponte di Mezzo e ritorno; il percorso più lungo di 10 km si snoderà per le strade della città, passando da Lungarni, Cittadella, via Bonanno, via Risorgimento, via Roma, via Galli Tassi, Santa Maria e poi di nuovo Lungarni, per tornare infine sulle Piagge. È previsto un ristoro a metà percorso alla Cittadella. A tutti i partecipanti verrà regalato un pacco gara realizzato in collaborazione con la Coop.

By