Alex Benvenga, ex di turno: “A Pisa ho passato un anno meraviglioso, anche se ora indosso con grande amore la maglia della Lucchese”

PISA – Molti ex nerazzurri in campo nel derby del Foro tra Lucchese e Pisa. Uno di questi è Alex Benvenga, leccese di Gallipoli dove è nato il 30 maggio 1991.

di Maurizio Ficeli

Benvenga riveste il ruolo di difensore, è alto cm.1,85 per 83 kg.ed ha militato in nerazzurro nel campionato di C 2011/12 collezionando 25 presenze. È approdato alla Lucchese all’inizio di questo campionato,disputando,fino ad ora, 25 partite ,segnando 2 reti.

Alex, grazie per avere accettato l’invito di Pisanews :come sta andando il tuo campionato nella Lucchese sia a livello personale che di team?

“Personalmente sta andando bene,però,in questo momento mi interessa poco la mia prestazione personale , mi preme di più il bene della squadra nel complesso , anche se,a livello di classifica, ci sono squadre che stanno peggio di noi”.

Ma a tuo avviso, cosa è che non ha funzionato quest’anno nelle prestazioni della Lucchese?

“Dirti una motivazione esatta, non me la sento, si, sicuramente potevamo avere dei punti in più, però ora non dobbiamo fasciarci la testa, e dobbiamo guardare avanti”.

Che rapporto hai con Mister Galderisi?

“Con il mister ho un bellissimo rapporto, Galderisi mi piace soprattutto come persona a livello umano, al di là delle doti tecniche che ha e che sono fuori discussione”.

Hai giocato nel Pisa, che ricordi hai di quell’anno all’ombra della Torre e che emozione proverai nell’affrontare la tua ex squadra?

“Sicuramente a Pisa ho passato un anno meraviglioso, non ho problemi a dirlo, al di là della maglia attuale della Lucchese che indosso con grande amore. Per noi quella col Pisa sarà una gara importante, nella quale, forse io in quanto ex, potrei anche avere qualche emozione in più”.

Sei rimasto in contatto con compagni di squadra di quel periodo in nerazzurro?

“Sì, certo, mi sento spesso con Leonardo Perez, con Leo Gatto, con Giovanni Scampini, Luca Berardocco e Luca Tremolada, abitavano tutti insieme a Tirrenia. Con ognuno di loro è rimasto un bellissimo rapporto, ed,a volte, quando ci siamo incontrati,è capitato anche a di parlare di quel periodo trascorso a Pisa”.

Passiamo al Pisa attuale che incontrerete sabato:cosa temi della squadra di Mister Gattuso?

“Del Pisa attuale ho massimo rispetto per i valori che sta dimostrando, ma timore no. Derby come questi sono gare da affrontare “con le palle” per poter ottenere il massimo dei risultati Poi i derby sono belli se li vinci e noi col Pisa punteremo alla vittoria pur con il massimo rispetto per l’avversario”.

Se ti chiedo qual è la forza del Pisa tu mi risponderai, come altri, il complesso, ma non c’è un giocatore in particolare che ti ha colpito nel team di Gattuso?

“Ti dico questo: nel derby dell’andata, a livello di gioco, il Pisa non mi aveva impressionato granchè e non era stato brillante pur vincendo. Dirti il nome di un giocatore in particolare che si erge su tutti gli altri non me la sento perchè tutti stanno facendo a livello individuale, un gran campionato”.

Che contorno ti aspetti faccia da cornice a questo derby del Foro?

“Mi aspetto il classico pubblico da derby, che è quello delle grandi occasioni, con un tifo importante come merita una partita importante come sarà senz’altro il derby fra Lucchese e Pisa”.

Alex Benvenga con la maglia del Pisa (foto Gazzetta di Lucca)

By