Pagamenti alle aziende: il Comune di Pisa tra i più virtuosi

PISA – Il Comune di Pisa è nella top list del Ministero dell’Economia e delle Finanze che registra gli enti pubblici più virtuosi nel pagamento alle aziende. In particolare l’ente di Palazzo Gambacorti è tra i primi 500 enti, e tra i primi 10 comuni capoluogo, in tutte e tre le classifiche che registrano il tempo medio di ritardo (4 giorni), il tempo medio di pagamento delle fatture (35 giorni) e la percentuale di fatture già pagate (88%).

I dati si ricavano dalla piattaforma per il monitoraggio dei crediti commerciali verso le pubbliche amministrazioni, realizzata e gestita per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze dal dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato. L’analisi riguarda circa 7.400 enti pubblici italiani che sono attivi nella comunicazione dei dati di pagamento, sugli oltre 20.000 enti registrati nella piattaforma, e prende in considerazione il periodo compreso tra il 1° luglio 2014 e il 31 dicembre 2015.

“La regolarità e la correttezza dei pagamenti è davvero un indice di virtuosità. E’ molto importante essere in questa top list. Vuol dire avere un’amministrazione che può permettersi di pagare e che è efficiente a farlo – commenta il sindaco di Pisa Marco Filippeschi – Significa aiutare l’economia, essere dalla parte delle imprese che collaborano con il Comune, che hanno diritto e bisogno di regolarità dei pagamenti, soprattutto in una situazione di lunga crisi. Ringrazio i nostri dipendenti. Questa è la migliore risposta a chi denigra il lavoro pubblico e a chi, facendo cattiva politica, attacca i nostri uffici per bloccare o rallentare le attività”.

By