108 Pisa. La passione nerazzurra non ha limiti. In migliaia allo stadio per il Tour dell’Arena. Video e Foto

PISA – La passione del Pisa va al di là di ogni risultato che matura sul rettangolo verde, anche il giorno dopo una sconfitta dolorosa come quella patita contro il Cesena, che ha complicato (e non poco la corsa salvezza dei ragazzi di Gattuso). Nonostante tutto oggi, domenica 9 Aprile, giorno del 108esimo compleanno del Pisa, migliaia di tifosi del Pisa hanno aderito al Tour dell’Arena promosso dall’Associazione Cento in collaborazione con il Pisa 1909

di Antonio Tognoli

Il Tour dell’Arena

Video intervista a Fabio Vasarelli presidente dell’Associazione Cento

Ascolta la canzone di Alberto Nelli

Gli organizzatori parlano di oltre 1.500 visitatori, ma in realtà il numero aumenta se si tiene conto che i bambini  (molti) non sono stati conteggiati. Tutti gli sportivi hanno potuto ammirare quei luoghi solitamente off-limits come la sala stampa, la mix zone dove nel dopo gara i protagonisti rilasciano le prime impressioni a caldo, ma soprattutto gli spogliatoi e il tunnel che porta alle scalette del campo di gioco. Alle ore 14.30 c’eran0 già lunghe file nel piazzale antistante la tribuna centrale, che si sono protratte fino alle ore 17.

Guarda le foto sul nostro profilo Facebook

I tifosi venivano fatti entrare a gruppi di trenta persone. Il tutto ovviamente accompagnato dalle foto storiche del Pisa targato Romeo Anconetani. Molto gettonata la maglietta strappata di Klaus Bergreen posta in campo tra le due panchine e la gigantografia del giocatore danese, vicino allo spogliatoio nerazzurro. A qualcuno viene il magone.

Grande assente del Tour dell’Arena il presidente Giuseppe Corrado: la delusione per la sconfitta contro il Cesena e qualche malanno di stagione lo hanno tenuto lontano dall’evento, a cui non è voluto mancare Gigi Simoni.

Siamo soddisfatti del risultato ottenuto oggi, non era facile scindere la sconfitta con il Cesena e la grande partecipazione di oggi – dice Fabio Vasarelli, presidente dell’Associazione Cento – la gente è venuta e noi siamo moralmente obbligati a mettere a disposizione la conoscenza e della cultura del Pisa. Il nostro augurio è ripetere le situazioni di oggi e speriamo ci siano tante occasioni per avvicinare la gente al Pisa e quella più vicina è quella di festeggiare a fine campionato una salvezza difficile e sofferta, ma ancora possibile

 

By