Settore giovanile alle ultime battute. La Berretti e gli U17 di scena all’Arena

PISA – Fine settimana dall’alto valore emozionale, tra sport e spettacolo, per le giovanili nazionali dell’Ac Pisa 1909. Nello splendido scenario dell’Arena Garibaldi, Berretti e U17, giocheranno due partite decisive contro L’Aquila e Lucchese.

La squadra di Manuel Caponi, a due dalla fine, riceve gli abruzzesi per confermare il quarto posto in classifica e l’accesso alle finali di categoria. Gli Allievi nazionali Lega Pro di Luca Guerri, nell’ultimo impegno della stagione regolare, sfideranno i lucchesi per la vittoria del campionato. Terminate le fatiche di U15, Allievi 2000, Giovanissimi Pro 2002 e Pulcini 2006, ultima gara dell’anno per i Giovanissimi B Pro di Simone Becchi, che attendono al Biancoforno Camp la Lucchese. Esordienti 2004 in casa della Bellaria Cappuccini, gli Esordienti 2005 di Corsini recupereranno la sfida esterna con il San Giuliano.

Il programma

Sabato 23 aprile 2016

Berretti Pisa-L’Aquila, Arena Garibaldi Pisa, ore 15

Domenica 24 aprile

Esordienti 2004 Bellaria-Pisa, campo via Orsini Pontedera, ore 9.15
Esordienti 2005 San Giuliano-Pisa, stadio Bui San Giuliano Terme, ore 10
Giovanissimi B Pro 2003 Pisa-Lucchese, Biancoforno Camp Fornacette, ore 11
U17 Pisa-Lucchese, Arena Garibaldi Pisa, ore 15

APPELLO AI TESSERATI E AI TIFOSi: TUTTI ALL’ARENA PER SOSTENERE LE GIOVANILI
La società nerazzurra invita i propri tesserati, le famiglie e i tifosi, a sostenere le giovanili nazionali dell’Ac Pisa 1909 nel momento più importante della stagione. L’appuntamento è per sabato 23 aprile (ore 15) e domenica 24 aprile (ore 15) all’Arena Garibaldi. Nello stadio in cui la prima squadra di Gattuso ogni fine settimana scalda gli animi dei pisani, la Berretti di Caponi e gli U17 di Guerri cercheranno di ottenere due risultati storici. Importante sarà la vicinanza ai ragazzi da parte della città e di chi al Pisa vuole bene. L’ingresso allo stadio avrà un costo unitario di 7 euro, accesso alla tribuna inferiore gratuito per i tesserati e i dirigenti nerazzurri.

By