ConfCommercio Pisa: “Apertura Ztl? Una grande notizia: avanti tutta in questa direzione”

PISA – L’indiscrezione di una possibile apertura della Ztl trova un riscontro molto favorevole presso ConfcommercioPisa, come si evince dalla parole del direttore Federico Pieragnoli

“Ci siamo opposti sin dall’origine alla chiusura integrale al traffico del centro storico e all’introduzione di una ZTL h24, consapevoli del danno che ne avrebbero subito in primis le attività commerciali e a seguire tutto il resto. L’applicazione così rigida non ha certo favorito il consolidamento e lo sviluppo del tessuto commerciale ma neppure migliorato la qualità della vita e del decoro urbano, come chiunque può facilmente constatare. Anzi, la situazione è drasticamente peggiorata perché rendere impossibile l’accesso ai non residenti, ha allontanato da Pisa le famiglie e un certo tipo di clientela che ha scelto altre città vicine per trascorrere il tempo libero. Accogliamo quindi la possibilità di questa riapertura come una grande notizia”.

“Nessuna, nessuna contrapposizione tra residenti e attività commerciali” – ci tiene a precisare il direttore di ConfcommercioPisa – “perché è proprio dalla convivenza e spontanea collaborazione tra loro, commercianti, city users e residenti che Pisa può fare un salto di qualità. Quei comitati che sognano una città museificata a loro uso esclusivo, una specie di giardino allargato di casa propria, sottovalutano la città in cui vivono e non capiscono il ruolo fondamentale che i negozi e i locali svolgono semplicemente con la loro presenza. Sono presidi di legalità, controllo, contenimento di degrado e micro-criminalità, perché un centro depauperato delle attività commerciali alla fine si riduce in un “quartiere ghetto” o in un “quartiere dormitorio”.

“L’opposto delle desertificazione, contrastata anche grazie all’aiuto di provvedimenti sensati in tema di facoltà di accesso, parcheggi, trasporto pubblico – questa la conclusione di Pieragnoli – “è un centro capace di offrire cultura, arte, enogastronomia, divertimento. Questa è la Pisa che ci piace, siamo pronti a sederci intorno ad un tavolo per lanciare sin da ora le nostre proposte”.

By