Fioretto. Martina Batini, argento mondiale a Rio de Janeiro

PISA – Sono ormai anni che Martina Batini risiede in modo continuativo nell’elite mondiale e anche questa volta, ha colto l’occasione per aggiungere al proprio palmares una nuova, pesantissima, medaglia d’argento mondiale. 
Durante gli anni olimpici si svolgono, a rotazione, soltanto i Campionati del Mondo di due prove a squadre, era questo il turno del fioretto femminile e della sciabola maschile.

imageQuasi a pregustare il clima olimpico, la competizione ha avuto luogo in Brasile a Rio de Janeiro e il dream team italiano si è presentato in pedana al gran completo: oltre a Martina, sono scese in pedana Valentina Vezzali (probabilmente la più grande schermitrice di tutti i tempi, arrivata, dopo una corriera piena di allori, alla sua ultima gara), la campionessa olimpica in carica Elisa Di Francisca e Arianna Errigo, altra fuoriclasse azzurra.


Il quartetto italiano, dopo aver potuto saltare di diritto il primo incontro di eliminazione diretta, ha da subito ingranato la marcia giusta ed ha iniziato la giornata di gara con un nettissimo 45-18 ai danni della Cina. Di spessore tecnico decisamente maggiore, invece, la semifinale, che ha visto trionfare le nostre portacolori per 45-36 contro una sorprendente Francia. La finalissima per l’oro, purtroppo, ha, al contrario, visto prevalere per pochissime stoccate (45-39 a fine match) la compagine russa, capitanata dalla fortissima Inna Deriglazova.
Con questa medaglia d’argento Martina Batini allunga quindi la striscia di podii mondiali: sono ormai tre anni di fila che la nostra concittadina conquista almeno una medaglia (individuale o a squadre) ai Campionati del Mondo di categoria.

Queste le parole del suo Maestro Simone Piccini: “Sono ovviamente estremamente felice per l’ennesima medaglia che arriva al ‘Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo’ ad opera di questa grandissima campionessa. Non nego di provare una goccia di rammarico per l’oro sfumato per pochissime stoccate ma sono consapevole che il mio lavoro con Martina continuerà ancora a lunga e potrà riservare a tutti noi altre numerosissime soddisfazioni a livello mondiale. Un applauso dunque a tutte e quattro le protagoniste di questa splendida impresa e a presto per la conquista di nuove preziosissime medaglie, anche d’oro!”.

By