Una piazza dei miracoli tutta per “Gege”. Tantissima gente per l’ultimo saluto al giovane tifoso del Pisa

PISA – Tantissime persone hanno voluto dare questo pomeriggio a Pisa l’ultimo saluto in forma civile a Daniele Natali, da tutti conosciuto come “Gege”, nella stanza mortuaria all’interno dell’ospedale Santa Chiara, il grande tifoso nerazzurro morto nel sonno nella notte tra il 24 e il 25 Aprile, stroncato da un malore.

image

Piazza dei Miracoli era tutta per lui. C’erano tutti, proprio tutti, dagli amici del quartiere di Ghezzano, alla gente comune che lo conosceva, i ragazzi del Duomo che gli hanno dedicato uno striscione fino agli amici del quartiere de “I Passi” dove si ritrovava spesso per parlare del Pisa il suo vero amore. Purtroppo non era presente al funerale la madre Manuela che è sempre ricoverata in ospedale. E’ stata lei a trovarlo nel letto senza vita e dopo si è sentita male e purtroppo non si è ancora ripresa. C’era il fratello Marco con la sua fidanzata abbracciato da tutti.

image

Tanti ricordi, tante lacrime, con la bara trasportata dopo la messa dai tifosi della Nord e ricoperta di bandiere nerazzurre e delle sciarpe delle varie frange del tifo neroblu, lui che apparteneva al gruppo degli “Sconvolts”, ma che era benvoluto da tutti. C’erano nuove e vecchie generazioni, dai tifosi più vecchi a quelli più giovani che lo ricorderanno domenica allo stadio in occasione della partita tra Pisa e Lupa Roma. “Gege, sempre con noi”. E’ stato questo il saluto dei tifosi nerazzurri con l’accensione dei fumogeni.

image

C’era anche la sua maglia, quella nerazzurra con il numero 12 che sta per dodicesimo uomo in campo. Lui alle partite del Pisa all’Arena non mancava mai. “Ovunque, comunque Camon” recitava uno striscione vicino al carro funebre.

A chi scrive quel suo “Camon”, mancherà tantissimo, come il suo sorriso, la sua bicicletta con cui scorrazzava per tutta la città. Aveva una parola per tutti, se ne è andato presto, a 36 anni, ma rimarrà nel cuore di tutti per la sua bontà. Ciao Gege sospingi il Pisa in serie B da lassù e mantieni quel sorriso che tutti ti invidiavano. Il corpo del giovane è stato sepolto nel cimitero di Via Pietrasantina.

By