Pisa in pole position sulla “Prevenzione e Diabete”. Grande successo dell’iniziativa a San Rossore

PISA – “Prevenzione e Diabete” un grande successo a San Rossore per l’iniziativa promossa dalla Cooperativa Sociale Paim, il Pisa 1909 e GeoSalute domenica mattina in Località Sterpaia, dove oltre cento persone hanno effettuato lo stick glicemico.

Testimonial dell’iniziativa a San Rossore mister Rino Gattuso, che non è potuto intervenire di persona perché impegnato con la squadra dopo il ritiro della squalifica. Il tecnico però non ha voluto far mancare la sua vicinanza alle persone che soffrono di diabete registrando un video messaggio che è stato trasmesso all’interno dello stand della Paim durante tutta la mattinata. “Non potrò essere dei Vostri mi hanno tolto la squalifica, sicuramente ne so qualcosa visto che mio papà e mia sorella sono diabetici, sono uno che il diabete lo controlla spesso. Dico una cosa importante: non sottovalutarlo e mangiare bene perché con il diabete non si scherza”. L’iniziativa ha coinvolto molte persone, c’erano oltre che molti bambini anche molte famiglie che hanno avuto modo di eseguire gratuitamente il test glicemico e di ricevere informazioni generali sul diabete attraverso del materiale informativo messo a disposizione da Paim e Geo Salute. Ai primi cento bambini oltre ai vari gadget, magliette e cappellini con un euro di contributo e’ stato offerto un biglietto per assistere in Curva Sud a Pisa-Lupa Roma. A coordinare i due stand allestiti da Paim in Loc. Sterpaia L’U.O. Diabetologia e Malattie Metaboliche Aoup diretta dal Prof. Stefano Del Prato insieme a GeoSalute. “Il diabete è una malattia che si può prevenire mediante le modifiche dello stile di vita – dice la Dott.sa Cristina Bianchi – numerosi studi hanno dimostrato che mantenere un peso corporeo ideale, seguire una dieta sana, ricca e in fibre e a basso contenuto di zuccheri semplici e grassi saturi associata alla pratica regolare di attività fisica, consente di ridurre il rischio di sviluppare diabete di circa il 60 per cento”. Il diabete è una problematica medica molto diffusa ma che troppo spesso viene trascurata soprattutto nei giovanissimi, l’affluenza oggi è stata ottima e siamo contenti di aver visto molti volti giovani, bambini e adolescenti , perché la prevenzione non ha età. Credo che la location, San Rossore, l’amore per la squadra della propria città, il Pisa 1909, abbiano aiutato l’evento avvicinando anche i bambini più timorosi e questo per una causa nobile. L’Unità operativa di Diabetologia ringrazia Paim, compagna di viaggio in questa esperienza che ci auguriamo di ripetere al più presto. Quali sono le strategie ottimali per dare un calcio al diabete? “E’ semplice. Mangiare frutta e verdura tutti i giorni e fare una buona passeggiata sono la strategia ottimale per prevenire il diabete”. La Dott.sa Bianchi ci illustra inoltre qualche dato sull’epidemiologia del diabete: “Il diabete mellito tipo 2 ha assunto le caratteristiche e le dimensioni di una vera propria emergenza sanitaria a causa della sua elevata prevalenza. Secondo le ultime stime si contano nel mondo circa 415 milioni di soggetti affetti da diabete mellito e questo numero è destinato ad aumentare a 642 milioni nel 2040. Il diabete interessa il 5,5% degli italiani (5,3% degli uomini e 5,6% delle donne), pari a oltre 3 milioni di persone, come si può vedere anche dei dati ISTAT. La prevalenza di diabete a Pisa e nella regione Toscana è pari al 5.9%, con il Sud e le Isole oltre il 6%, con valore massimo registrato in Basilicata. Più bassa nel centro e al Nord”.

By