Elisabetta Zuccaro (M5S): “Filippeschi e la Capuzzi devono dimettersi!”. Le altre reazioni politiche

PISA – “Qualche cosa si è inceppata in questa macchina comunale” – così Elisabetta Zuccaro, capogruppo in Consiglio Comunale del Movimento 5 Stelle . “Troppi nodi – aggiunge poi la Zuccaro – sono venuti al pettine e fatti gravissimi si sono verificati, senza che le responsabilità venissero riconosciute dalla politica, come i maltrattamenti nell’asilo del CEP ai danni di bambini e addirittura la morte di una bambina in una baracca sul litorale per non citare i molteplici nodi di natura meramente economica.

Ma la reazione della politica rimane la stessa: non ne sapevamo niente. Eppure il sistema sapeva. Le segnalazioni c’erano state. La politica ha cercato di negare, di insinuare omissioni altrui. E di fronte all’evidenza persevera nel tentativo di scaricare e diluire le responsabilità. E’ inaccettabile che il Sindaco e gli assessori competenti neghino la realtà ancora prima di verificare i fatti. Che cosa deve ancora succedere – conclude la Zuccaro – perché questi amministratori si assumano le loro responsabilità di fronte ai cittadini? Cosa deve ancora succedere perché facciano un passo indietro e rimettano il loro mandato? Filippeschi e la Capuzzi devono dimettersi!” .

“Deve essere fatta piena luce sulla tragica morte della piccola alla Samantha” – così Giovanni Garzella, capogruppo in Consiglio sulla tragedia del Calabrone. “ Su questa triste vicenda ogni più piccolo dubbio deve essere dissipato, ogni più piccola ombra deve essere chiarita: totale trasparenza!. Tutte le istituzioni ed enti coinvolti devono dirci la verità su come sono andati i fatti che hanno portato alla morte di questa piccola bambina di tre anni. E, una volta accertate eventuali responsabilità, chi ha sbagliato deve pagare!. Se sono vere queste ultime rivelazioni – ha concluso Garzella – rimango davvero senza parole davanti al muro di burocrazia su vicende come queste che coinvolgono, direttamente o indirettamente, dei bambini”.

“La ricostruzione della vicenda – così ha dichiarato, sulla tragedia del Calambrone, Simonetta Ghezzani, capogruppo in Consiglio Comunale di Sel – pone tante nuove domande. Che esito hanno avuto le segnalazioni delle Asl di Livorno?…Cosa ha fatto l’autorità giudiziaria dopo la segnalazione da parte dei Carabinieri?. ..E soprattutto, quale rapporto c’è tra la polizia Municipale del Comune di Pisa e i servizi sociali della Società della salute?..Tante domande – conclude la Ghezzani – che devono trovare una risposta nel più breve tempo possibile”.

 

 

By