Si chiude positivamente la 108esima edizione dell’Agrifiera

PISA – Si è concluso positivamente il bilancio della 108esima edizione di Agrifiera di Pontasserchio.

Un’edizione, quella di quest’anno, che ha avuto ben 120.000 visitatori, nonostante il tempo, non sempre favorevole, si sono registrate più presenze rispetto allo scorso anno. Merito dell’impegno congiunto dell’Amministrazione comunale e dei dipendenti degli uffici comunali che hanno lavorato ad Agrifiera, del Comitato Agrifiera, della società partecipata GeSTe, di Slow Food – Condotta di Pisa e Monte Pisano con la promogestione di Alter Ego Fiere.

Anche quest’anno l’Agrifiera è stata un’occasione importante per promuovere l’agricoltura, valorizzare le tradizioni e riflettere sul rapporto uomo-ambiente. Un programma ampio quello del 2016, che ha visto lo svolgimento di numerose attività dedicate al territorio, alle tradizioni, all’alimentazione e alla salute. Lo Spazio Istituzionale ha visto una maggiore partecipazione da parte dei produttori, che rispetto allo scorso anno sono raddoppiati. Ricchissima l’offerta di prodotti biologici e a km 0.

Ben 24 aziende hanno portato all’Agrifiera prodotti di qualità eccellente, ortaggi, salumi, formaggi e molto altro. Altissima la partecipazione dei giovanissimi, inoltre, la realizzazione di due aree meeting ha permesso lo svolgimento di altre iniziative ed incontri di alto profilo. Tantissimi gli eventi per promuovere i prodotti del territorio: nello spazio Istituzionale si sono svolte degustazioni e show cooking dedicati alle eccellenze del territorio pisano e non solo, immancabile il progetto di valorizzazione della Strada dell’Olio e il Presidio della Piattella pisana. Nella preparazione di un menù dedicato a un prodotto di stagione sono stati coinvolti anche gli allevi dell’Istituto Matteotti, giovani promesse della cucina, in risalto i prodotti del Parco di San Rossore.

Nello Spazio Dibattiti hanno partecipato la cittadinanza e le Istituzioni. Il Sindaco Sergio di Maio e il Vicesindaco Franco Marchetti hanno illustrato i programmi e le iniziative svolte per valorizzare il territorio, dal Parco di San Rossore Migliarino e Massaciuccoli alla Rocca di Ripafratta, ma anche l’impegno svolto dal Comune nel sociale, con numerosi progetti dedicati all’accoglienza. Hanno preso parte assessori e presidenti regionali, fra cui l’Onorevole Federico Gelli, Maria Cristina Rocchi (presidente regionale Coldiretti) e Eugenio Giani (Presidente del Consiglio regionale della Toscana).

Ci sono stati momenti dedicati alle scuole di San Giuliano, che hanno partecipato a laboratori e progetti, ma anche spazi dedicati alle donne e all’agricoltura al femminile, ai produttori locali e all’informazione sul cibo. Importante la presenza congiunta dei 7 comuni del Monte Pisano (San Giuliano, Vecchiano, Calci, Vicopisano, Buti, Capannori, Lucca) e di altri stand istituzionali. Due momenti in particolare hanno dato spazio alla storia e alle tradizioni di Pontasserchio: il Gioco del Ponte, vinto anche quest’anno dai “Risentiti di Vecchializia” e il concorso della Torta co’ bischeri. Lo spazio “Arti e mestieri” ha visto la presenza di moltissimi artigiani, scalpellini, cestai e artisti del legno. Come sempre, il Parco della Pace di Pontasserchio è stato lo sfondo ideale per giochi all’aria aperta, picnic nelle aree attrezzate, giri a cavallo.

Grazie alla preziosa collaborazione di numerose associazioni è stato possibile animare i pomeriggi: in particolare l’Associazione S.a.v.a ha gestito l’area che ospita gli animali, da sempre attrazione per grandi e piccini, l’ASD In Battaglino e San Rossore in Carrozza hanno offerto spettacoli e dimostrazioni equestri, insieme ad altri: Asd Centro Ippico Campalto, Asd Centro Ippico Unicorno, Asd No’ artri de cavalli, Asd Ranch Vallelunga ed a tanti altri cavalieri che hanno dato dimostrazione di quanto sia stretto il rapporto uomo e animali nel reciproco rispetto. Moltissime le associazioni sportive che hanno partecipato con balli ed esibizioni: Asd Western Soul, Asd Country Spirit Costa Etrusca, Asd Ciclone Latino, Salsanuevacalle, Asd Shingitai Pisa Karate, ASD Kosmos Club Arti Marziali. Non sono mancate le associazioni che hanno organizzato laboratori creativi o altri intrattenimenti: in particolare l’Ass. culturale italo giapponese MIRAI, l’Ass. Aquilonistica Girovolando, l’Ass. Carneade et Magister, l’Ass. di promozione sociale L’Alba, gli Sbandieratori de “I Vessilli Pisani”, Luca Profeti con l’avvicinamento al mondo del cane e il falconiere del “Vessillo Etrusco”.

Moltissimi i pasti consumati presso l’Agrilocanda della GeSTe, che ha svolto un’intensa attività di ristorazione a base di prodotti locali. Lo spazio “fuori fiera” è stato più animato rispetto alle ultime edizioni da mercatini dell’artigianato, spettacoli al Teatro Rossini e concerti, che hanno arricchito il programma di iniziative proposto all’interno dell’Agrifiera.

Insomma, un’edizione riuscitissima che ha visto la partecipazione e la soddisfazione di tutti coloro che vi hanno preso parte. L’impegno degli organizzatori (Amministrazione Comunale, Comitato Agrifiera, GeSTe, Slow Food e Alterego Fiere) rimane attivo nel preparare la prossima edizione di Agrifiera 2017, con l’intento di migliorare e rendere sempre più fruibili i servizi alla cittadinanza e ai visitatori.

By