Consiglio Comunale. Si alla Cittadella aereoportuale

PISA – Il Consiglio Comunale di questo pomeriggio ha discusso, in particolare, del federalismo demaniale e della variante della cosiddetta Cittadella Aereoportuale.

Sul federalismo demaniale – cioè la possibilità per i Comuni di acquistare beni immobili dello Stato – dopo una breve introduzione dell’assessore Andrea Serfogli, è stato approvata la relativa delibera (22 voti a favore) che prevede, tra l’altro, l’acquisto da parte del Comune di alcuni beni, come, ad esempio, l’area verde di Via Cernevari – quartiere Don Bosco – l’ex deposito carburanti della 46°aereobroigata – quartiere San Giusto – e, inoltre, anche alcune aree in golena d’Arno.

Hanno votato a favore i consiglieri del Pd, “in lista per Pisa”, “I Riformisti”, M5S, Noiadessopis@, e “Pisa nel cuore”. Astenuti, Pdl-Fi e “unacittàincomune-prc”. Sempre per quanto riguarda il federalismo demaniale, da registrare, infine, anche l’approvazione, da parte del Consiglio Comunale (e sempre con 22 voti a favore), di un ordine del giorno, proposto dal consigliere Juri Dell’Omodarme (Pd) che chiede all’Amministrazione comunale di provvede all’acquisto del “sito monumentale Mediceo denominato “le Bocchette” nel quartiere di Putignano.

Per quanto riguarda la variante della cosiddetta Cittadella Aereoportuale – un importantissimo atto urbanistico che prevede per il quartiere di San Giusto, tra l’altro, la messa in sicurezza idraulica, una nuova viabilità, un grande parco pubblico, oltre a nuove prospettive di sviluppo economico, come, ad esempio, un albergo per un nuovo Centro Congressuale – dopo una breve relazione dell’assessora Ylenia Zambito, è stata approvata con 20 voti a favore e 6 contrari, la relativa delibera. Hanno votato a favore i consiglieri del Pd, I Riformisti, In lista per pisa e Noiadesso pis@, contrari Unacittà in comune, Pdl-Fi eM5S.

By