Aumento della capienza. Serfogli: “Provvedimento importante per garantire ai tifosi pisani la possibilità di andare allo stadio”

PISA – L’Assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli esterna la sua soddisfazione per l’ampliamento della capienza dell’Arena Garibaldi.

“Esprimiamo soddisfazione per la decisione della Commissione Prefettizia di Vigilanza Locali e Pubblico Spettacolo per il parere favorevole al rilascio dell’agibilità parziale dello stadio a 8.500 posti, 8200 per i tifosi pisani e 300 per gli ospiti. Con questo provvedimento di agibilità viene sostanzialmente garantita la possibilità di avere la capienza precedente con la sola diminuzione dei 800 posti in curva nord garantendo a quasi tutti i tifosi pisani la possibilità di vedere allo stadio la partita”

I posti per i tifosi pisani: 2.700 per la tribuna, 3.000 per la gradinata e 2.500 per la curva nord. Rimangono 800 posti per la curva nord che saranno disponibili dopo i lavori antisismici che il Comune realizzerà dopo la fine del campionato. Per gli ospiti si passa da 200 a 300 posti, in base alla circolare che, per garantire la sicurezza, disciplina i posti in base a parcheggi e trasporti disponibili per i tifosi della squadra avversaria.

I lavori fatti e quelli da fare a carico del Comune – L’amministrazione Comunale ha già realizzato lavori per 230mila euro (sistemazione pavimentazioni interne dello stadio con conglomerato bituminoso, ripristino cementi armati degli spalti nella curva nord, opere di carpenteria metallica con nuove recinzioni per la pubblica sicurezza). Sono in corso di affidamento i lavori di ripristino delle vie di esodo e di pitturazione dell’intero stadio per ulteriori 100mila euro che saranno realizzati entro il 24 dicembre. Inoltre sono stati affidati due incarichi professionali per il miglioramento sismico della curva nord e per la presentazione del progetto di prevenzione incendi al comando dei Vigili del Fuoco. I lavori di miglioramento sismico della curva nord per permettere di aumentare la capienza di altri 800 posti saranno finanziati con la prossima variazione di bilancio e realizzati dopo la fine del campionato per un investimento di circa 600mila euro.

I lavori a carico della società – La società, tramite NGM, oltre che molteplici lavori di manutenzione straordinaria di competenza per la conduzione dell’impianto ha realizzato tutta l’illuminazione di sicurezza dello stadio, la nuova sala Gos con tutte le opere elettriche e i gruppi elettrogeni necessari per la gestione della parte impiantistica ordinaria e di sicurezza, l’apertura del cancello metallico della curva sud e altre opere. È stato altresì aggiornato l’attuale sistema di videosorveglianza, intervento che sarà completato nel 2017. Saranno a breve terminati i lavori dell’illuminazione del campo secondo gli standard illuminotecnici richiesti dalla Lega di serie B.

By