Perugia-Pisa, nerazzurri è l’ora del riscatto. Al Curi questa sera i ragazzi di Gattuso provano a dare la svolta

PISA – Il Pisa torna in campo questa sera, martedì 4 Aprile alle ore 20.30 contro il Perugia e l’occasione è ghiotta per il riscatto dopo la débâcle interna di sabato contro la Salernitana. La seconda gara del mini-tour nerazzurro (valida per la 34esima giornata del campionato di serie B ConTe.it) al Curi, che si chiuderà nella sfida salvezza contro il Cesena sabato 8 Aprile (ore 15), è un crocevia importante per la stagione nerazzurra. Dai ieri infatti il Pisa, complice la penalizzazione del Latina, non è più solo all’ultimo posto in classifica. E questo in una classifica dove ci sono tante squadre in pochi punti non è proprio un dettaglio. 

di Antonio Tognoli

Ecco dove seguire i nerazzurri in tv alla radio e sul web

Leggi l’intervista a Ciccio Favasuli

IN QUATTROCENTO A PERUGIA. Nonostante la giornata infrasettimanale saranno circa quattrocento i tifosi del Pisa che seguiranno la squadra nella trasferta umbra. Sono pronti a partire da Pisa nel primo pomeriggio di oggi pullman, pulmini e macchine proprie verso il Curi. Il Pisa dunque non sarà solo, a testimonianza (se ce ne fosse bisogno) che anche in un momento difficilissimo i tifosi nerazzurri sono sempre al fianco della squadra di Gattuso. Ricordiamo che i biglietti del settore ospiti sarà possibile acquistarli anche nella giornata di oggi, martedì, presso i botteghini del Renato Curi fino alle ore 20.30, fischio d’inizio del match, muniti naturalmente di Tessera del Tifoso.

QUI PISA. La squadra è partita ieri alla volta dell’Umbria, dopo la rifinitura pre gara e stamani è prevista una riunione tecnica per fare il punto della situazione generale del gruppo. Mister Rino Gattuso ieri non ha diramato la lista ufficiale dei convocati, ma non potrà disporre di Landre, Golubovic (il terzino tornerà contro il Cesena) e forse anche di Cani (anche se l’albanese proverà a stringere i denti). Il tecnico nerazzurro avrà sicuramente un uomo in meno a centrocampo. Infatti Andrea Lazzari uscito sabato nell’intervallo per infortunio non ci sarà. Nella zona mediana del campo tornerà invece Di Tacchio con Verna che probabilmente tirerà il fiato, Gattuso potrebbe lanciare quindi dal 1′ Zammarini, che sabato dopo il suo ingresso ha dato quella velocità e verticalizzazione in più che mancava sulla linea mediana. Mannini potrebbe tornare sugli esterni di centrocampo con la conferma per Tabanelli. In attacco qualcosa potrebbe cambiare. Manaj potrebbe ancora fare da spalla a Masucci, Occhio ai giocatori diffidati anche in vista della delicata sfida con il Cesena, nelle file nerazzurre, con Lisuzzo che si è aggiunto, dopo l’ammonizione di domenica a Longhi, Del Fabro e Crescenzi.

QUI PERUGIA. Contro il Grifo non sarà facile portare a casa un risultato positivo, visto l’euforia che regna in terra umbra dopo il successo ottenuto all’ultimo respiro contro il Vicenza dalla squadra di mister Christian Bucchi. La vittoria contro i biancorossi veneti ha mantenuto il Grifo al quarto posto in classifica, seppur in coabitazione contro il Benevento. Anche Bucchi, che dovrà rinunciare a Mancini e Brignoli, cambierà pochissimo rispetto alla vittoria contro il Vicenza schierando il consueto 4-3-3. Davanti a Rosati i due centrali saranno Volta e Belmonte, con Fazzi e Di Chiara a completare il pacchetto arretrato umbro. Centrocampo a tre formato dall’ex Juve Brighi, l’ex nerazzurro Ricci e l’ex Carrarese Gnahore (a proposito, la Ternana ieri ha perso il ricorso). In attacco Mustacchio, autore del gol vittoria sabato contro il Vicenza, Di Carmine, fresco di rinnovo fino al 2019 con il Grifo (dodici gol all’attivo in questa stagione, dove per la seconda volta è andato in doppia cifra) e Guberti, un mezzo spauracchio per il Pisa, visto le reti segnate ai nerazzurri con le maglie di Sassari Torres e Bari, sempre decisive in quelle che furono due sconfitte per il Pisa. Partiranno dalla panchina invece gli altri due ex nerazzurri, Francesco Forte e Nicastro. Quest’ultimo decise il match dell’andata che vide il successo del Grifo per 1-0. Il Perugia, con Spal, Vicenza e sabato scorso la Salernitana sono le quattro compagini che in questa stagione hanno violato l’Arena Garibaldi.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI PERUGIA – PISA

PERUGIA (4-3-3): 1 Rosati; 2 Fazzi, 14 Volta, 17 Belmonte, 27 Di Chiara; 33 Brighi, 8 Ricci, 5 Gnahore; 9 Mustacchio, 10 Di Carmine, 7 Guberti. A disp. 22 Elezaj, 6 Monaco, 13 Dossena, 18 Del Prete, 4 Acampora, 11 Dezi, 26 Terrani, 37 Forte, 21 Nicastro. All. Christian Bucchi.

PISA (4-4-2): 1 Ujkani; 14 Birindelli S., 4 Lisuzzo, 15 Del Fabro, 3 Longhi; 7 Mannini, 6 Di Tacchio, 36 Zammarini,  21 Tabanelli; 11 Manaj, 38 Masucci. A disp. 22 Cardelli, 9 Cani, 10 Varela, 18 Angiulli, 20 Peralta, 23 Zonta, 27 Milanovic, 28 Gatto. All. Rino Gattuso.

ARBITRO: Gianluca Manganiello della sez. di Pinerolo. (Ass. Pietro Dei Giudici di Latina e Enrico Caliari di Legnago). Quarto Uomo Daniele Paterna di Teramo.

 

 

 

By