Serfogli sui fatti di via Paparelli: “Reazione da condannare. Abbassare i toni, tutti”

PISAAndrea Serfogli interviene sui fatti di sabato 16 giugno al mercato di via Paparelli che hanno visto protagonista  un immigrato collaboratore della Lista Danti che ha avuto un  diverbio con alcuni venditori

Guarda il video

“Esprimo la mia più dura e ferma condanna per la reazione violenta e le frasi ingiuriose rivolte da una persona che, al mercato di via Paparelli, stava distribuendo alcuni miei volantini. Nel mio modo di intendere la vita prima e la politica poi, non esiste alcuna provocazione che possa generare questo tipo di reazione che è semplicemente da condannare con grande forza.

Alcune precisazioni credo siano necessarie, anche se non cambiano di una virgola quanto scritto sopra. La persona in questione non è un mio collaboratore e non è stato assoldato da nessuno come dichiarato da alcuni esponenti istituzionali; è un volontario che fa riferimento alla Lista Danti che di certo non ho scelto per il mio comitato elettorale. Questa persona mi dicono sia stata gravemente provocata in precedenza alla sua reazione da militanti leghisti con insulti vari; lo ripeto che questo non giustifica la reazione in alcun modo, ma nei video messi in rete questa provocazione non appare. In termini generali invito tutti, soprattutto coloro che rappresentano le istituzioni nazionali e locali, ad abbassare i toni e non fomentare alcun tipo di reazione. Di certo, in quest’ultima settimana, non abbiamo alcuna necessità di alzare i toni della discussione percorrendo strade che rischiano poi di sfuggire di mano. Io certo non lo farò”.

By