173 esimo anniversario Curtatone e Montanara. Saranno consegnate all’Università di Pisa l’emblema araldico e la tessera di socio d’onore dell’Istituto del Nastro Azzurro

PISA – Saranno consegnate all’Università di Pisa venerdì 28 maggio, nell’ambito della commemorazione per il 173° anniversario della battaglia di Curtatone e Montanara, l’emblema araldico e la tessera di socio d’onore dell’Istituto del Nastro Azzurro, che riunisce i combattenti al valor militare nella promozione dei principi di amore verso la patria.

L’Ateneo pisano riceverà questi titoli in virtù della medaglia d’oro al valor militare conferita alla bandiera tricolore (nella foto a destra, dopo il recente restauro) che ricorda la partecipazione del Battaglione Universitario Toscano alla battaglia di Curtatone e Montanara del 29 maggio 1848.

La consegna avverrà in occasione della commemorazione del 173° anniversario della battaglia risorgimentale, che si terrà in Sapienza, sempre venerdì 28 maggio, a partire dalle ore 11 e che sarà trasmessa in diretta streaming al link: https://www.youtube.com/watch?v=zkePC9MUjlU

La cerimonia inizierà nel cortile del Palazzo con la deposizione delle corone ai caduti, cui seguiranno nel loggiato antistante l’Aula Magna Nuova gli indirizzi di saluto delle autorità. Interverranno il rettore Paolo Maria Mancarella; il sindaco di Curtatone, Carlo Bottani (in collegamento da remoto); il sindaco di Pisa, Michele Conti; il direttore del Centro per l’Innovazione e la Diffusione della Cultura (CIDIC), Saulle Panizza; il direttore della Domus Mazziniana, Pietro Finelli; i rappresentanti del gruppo SaVOT – Goliardia Pisana. Alle 11,45 il professor Alessandro Volpi, docente di Storia contemporanea al dipartimento pisano di Scienze politiche, terrà una breve lezione sul tema “Giuseppe Montanelli. Cronaca di una morte annunciata. E della successiva resurrezione”.

Alle 12 sarà effettuata la consegna dell’emblema araldico e della tessera di socio d’onore dell’Istituto del Nastro Azzurro, con gli interventi del presidente nazionale dell’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valor militare (in collegamento remoto), Carlo Maria Magnani, della rappresentante del Consiglio direttivo della Federazione di Arezzo-Siena, Caterina Testi, e del presidente della Federazione provinciale di Pisa, Alberto Andreoli, che trasmetterà materialmente l’emblema araldico al rettore.

La commemorazione della battaglia di Curtatone e Montanara ricorda il coraggio dei membri del Battaglione Universitario Toscano che partirono volontari per andare a combattere sui campi lombardi. Tra di loro 384 studenti e 30 docenti dell’Ateneo pisano che il 22 marzo 1848, nell’Aula Magna della Sapienza, divenuta “storica” proprio in memoria di quella riunione, decisero di accorrere in appoggio alle truppe piemontesi impegnate contro l’esercito austriaco. Il sacrificio di molti di loro, dei quali diversi non ancora ventenni, guidati da Ottaviano Fabrizio Mossotti, docente di Fisica matematica e Meccanica celeste, si impose all’opinione pubblica del tempo e il loro esempio divenne subito uno dei simboli del rinnovamento morale e civile del Paese.

Il legame profondo che lega l’Ateneo pisano a questo glorioso episodio, rinverdito a partire dalla ricorrenza del 170° anniversario, si rinnova ogni anno grazie all’impegno del Comitato scientifico composto dal rettore, dai docenti Massimo CaboaraSimone CapaccioliMarco CiniEleonora Da PozzoMonica LupettiDavide PoliRosalba Tognetti e dal rappresentante del personale tecnico-amministrativo, Michele da Caprile.

By