180mila euro alle imprese pisane per l’adozione di sistemi di gestione certificati e la videosorveglianza

PISA – La Camera di Commercio di Pisa mette a disposizione delle aziende pisane 180mila euro per incentivare l’acquisizione di una certificazione di qualità e l’installazione di impianti di videosorveglianza.

I contributi sono concessi come voucher per interventi avviati dopo il 1 gennaio 2018. Tra le spese ammissibili vi sono quelle di consulenza (comprese quelle per la formazione del personale per la realizzazione degli interventi), di rilascio delle certificazioni e/o dell’attestazione S.O.A. e quelle sostenute per la realizzazione di impianti di videosorveglianza. I voucher sono concessi fino al 50% delle spese ammissibili e documentate con un massimale che varia dai 3.500 ai 5.000 euro a seconda del tipo di intervento. La domanda può essere presentata dal 19 febbraio entro il 18 aprile 2018, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse.

Il commento del Presidente Valter Tamburini: “La Camera di Commercio ha voluto anche quest’anno mettere a disposizione delle imprese risorse fresche nella convinzione che gli investimenti nel controllo e nella gestione dei processi, nella prevenzione dei rischi e nella sostenibilità ambientale, oltre che quelli per la messa in sicurezza contro azioni di micro-criminalità, rappresentino elementi importanti per gli imprenditori.

Il bando ed il modello di domanda sono disponibili sul sito della Camera di Commercio di Pisa (www.pi.camcom.it). Prima di presentare richiesta è necessario verificare il possesso di alcuni pre-requisiti quali l’iscrizione, almeno una settimana prima della presentazione della domanda, al Registro Nazionale dell’Alternanza Scuola Lavoro (https://scuolalavoro.registroimprese.it).

La domanda di voucher deve essere inviata esclusivamente a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata) alla Fondazione di partecipazione per l’Innovazione e lo Sviluppo Imprenditoriale – ISI, che è possibile contattare per informazioni sia per il bando per l’iscrizione a Registro Nazionale dell’Alternanza Scuola Lavoro, allo 050-503275 o via e-mail: info@fondazioneisi.org.

By