In 200 al Tuffo di Befana a Marina di Pisa. Pisani e livornesi fraternizzano in acqua

MARINA DI PISA – Si è rinnovato anche quest’anno, per la nona edizione, l’appuntamento ormai diventato tradizionale del tuffo in mare per il giorno dell’Epifania sul litorale a cui hanno partecipato circa 200 persone . Pisani e livornesi si sono dunque ritrovati in mare. Il tuffo per fraternizzare una rivalità storica, anche calcistica.

di Antonio Tognoli

Non sono mancate anche questa mattina le sciarpe di Pisa e Livorno sugli scogli di Marina di Pisa.

L’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale di Pisa con gli “Amici del Mare” di Livorno, che negli anni ha visto consolidarsi anche la presenza del terzo settore. Se infatti il tuffo del 6 gennaio si è subito sposato con l’organizzazione della tradizionale befana organizzata da Avis per promuovere il dono del sangue come gesto anonimo, si è affiancato anche il contributo di Admo e Il Pubblica Assistenza Litorale e da quest’anno quello di Pubblica Assistenza di Pisa.

Croce Rossa e Vigili del Fuoco, oltre il sostegno di AVR, Confesercenti, CCN di Marina di Pisa e IPA e, quest’anno, dal Rotaract di Pisa che avvia così il proprio service di sostegno con ADMO. Erano circa un centinaio i tuffatori in acqua, manette sono state distribute dalla Befana oltre 150 calze.

Lo scorso anno furono 180 i tuffatori, cinquecento persone assiepate sugli scogli e circa 200 calze distribuite dalla befana ai bambini accorsi per salutarla.

Dopo il tuffo panettone e cioccolata calda per tutti e poi è stato il momento delle premiazioni con il vicesindaco di Pisa Paolo Ghezzi e Roberto Onorato degli Amici del Mare di Livorno. Viola Bernardini, di Guasticce, 9 anni è stata la più giovane ad essersi tuffata, mentre il premio della meno giovane è andata ad Elga Pucci, 78 anni di Livorno.

La sfida del gruppo più numeroso è stata vinta dai Pisa Road Runners capitanati da Andrea Maggini e Sergio Costanzo, con 26 partecipanti. Seguono gli Amici del Mare di Livorno con 20 tuffatori. 15 i rappresentati della Croce Rossa.

“Il tuffo di Befana è ormai diventato un appuntamento tradizionale, afferma il Vicesindaco di Pisa Paolo Ghezzi, per festeggiare tutti insieme, pisani e livornesi, il nuovo anno iniziato e l’Epifania. Un occasione per fraternizzare e dare visibilità ai messaggi solidali delle tante associazioni di volontariato che collaborano all’iniziativa”.

By