30 mila euro per il tratto comunale dell’itinerario ciclopedonale “Puccini”

SAN GIULIANO TERME – Partono lunedì 27 aprile, i lavori di ripristino e messa in sicurezza del percorso ciclopedonale “Puccini” lungo il fiume Serchio, nel tratto da Pontasserchio (Teatro Rossini) a Cerasomma (territorio provinciale di Lucca).

Risale allo scorso 28 novembre la delibera di Giunta che sancisce l’accordo fra Comune di San Giuliano Terme e Provincia di Pisa per la progettazione e la realizzazione dei lavori (gli 8 km di questo percorso furono realizzati nel 2011 da Comune e Regione). L’intervento di ripristino e messa in sicurezza che parte oggi ammonta a 30 mila euro e va a risolvere il lieve ma diffuso stato di degrado di questo tratto dell’itinerario.I lavori si concluderanno il 24 maggio.La responsabile del progetto è la dottoressa Elena Fantoni (responsabile del Servizio Ambiente del Comune di San Giuliano Terme) che si avvale del supporto tecnico della provincia di Pisa, nella persona dell’ingegner Erika Banti. L’impresa incaricata dei lavori è la Ditta Giusti Leonetto Snc di Pisa. 

La ciclabile Puccini è un elemento importante per il nostro territorio – afferma l’assessora all’ambiente Daniela Vanni -, sia sotto il profilo turistico che come luogo ad accesso libero per la pratica di attività all’aria aperta importanti per il benessere e il buon vivere dei nostri cittadini. Si tratta poi di una tessera importante della rete ciclopedonale che sogniamo di poter realizzare nel nostro territorio, oggi frammentato per la presenza di infrastrutture viarie che rendono difficile la connessione tra le frazioni attraverso la mobilità dolce (che sia la bicicletta o la passeggiata). Anche in quest’ottica, nel maggio 2018 avevamo partecipato a un bando regionale presentando il progetto di un nuovo tratto ciclabile che collegasse la ciclabile Puccini con la stazione ferroviaria di San Giuliano Terme, attraversando le frazioni di Orzignano e Pappiana. Il progetto è stato giudicato positivamente ma non è stato finanziato. Resta comunque un nostro obiettivo e speriamo si possa concretizzare, come altri percorsi ciclopedonali, entro la fine del mandato“.

By