570mila euro il bonus idrico per gli utenti più deboli. Come fare per averlo

PISA – Allo scopo di garantire a tutti gli utenti del territorio l’accesso al servizio idrico, l’Autorità Idrica Toscana ha istituito, anche per l’anno 2018, un fondo a favore delle utenze che, versando in condizioni di particolare disagio, necessitano di sostegno per il pagamento delle bollette dell’acqua. Per l’anno in corso, il fondo complessivo che Acque SpA, gestore idrico del Basso Valdarno, erogherà agli utenti dei Comuni del territorio gestito ammonta a circa 570mila euro

La ripartizione del fondo è stabilita dall’Ait, così come le modalità di accesso. I cittadini interessati dovranno presentare la domanda presso il proprio comune di residenza, che resta l’ente preposto a definire la soglia di reddito familiare per l’accesso all’agevolazione (col modello ISEE), e a individuare i beneficiari e la misura dell’agevolazione spettante, nei limiti degli importi stanziati per ciascun comune.

L’erogazione dei contributi sarà poi effettuata direttamente da Acque, attraverso l’accredito in bolletta. Per ulteriori informazioni, ci si può rivolgere al proprio comune di residenza.

Il regolamento per l’attuazione del bonus sociale integrativo è disponibile sui sitiwww.autoritaidrica.toscana.it ewww.acque.net.

By