6000 euro di arredi verdi a Calci grazie al concorso ricicloni Geofor

CALCI – Geofor premia i Comuni con i cittadini più virtuosi nel differenziare: a Calci arriveranno 6000 euro in arredi “verdi” in plastica riciclata per attrezzare aree a verde del paese.

Differenziare e riciclare non sono sinonimi. Il primo termine rappresenta un mezzo per separare materiali, il secondo indica il fine, ossia recuperare materia, per reimpiegarla. E’ il caso anche di molti degli arredi (giochi, panchine, cestini) che si trovano negli spazi a verde del nostro Comune.

Per diffondere la conoscenza del riciclo e per mostrare la varietà di prodotti che nascono dalla raccolta differenziata, Geofor ha pensato di lanciare un concorso per individuare il “Comune Differenziatore” sui dati certificati dall’agenzia regionale relativi all’effettiva raccolta differenziata nel 2015. Ai primi tre classificati erano destinati tre premi, costituiti da buoni acquisto di arredo urbano in plastica riciclata da scegliere fra una vasta gamma di articoli realizzati in materiale riciclato, da destinare ai propri spazi pubblici. Tale materiale riciclato, detto plasmix, è realizzato da Revet Recycling e deriva dalla raccolta differenziata.

Calci è risultata seconda in questa speciale “classifica”, grazie ad un dato quantitativo di raccolta differenziata dell’80, 2%. Per questo arriveranno 6000 euro di arredi “verdi” per le aree pubbliche: giochi per arricchire alcune aree a verde del paese e alcune nuove panchine. E’ in corso l’installazione in alcune aree verdi del paese. Da sottolineare, tra gli altir arredi, l’acquisto di un’altalena che consente l’utilizzo anche da parte dei bambini “diversamente abili”, grazie all’apposita imbracatura. Sarà installata al Parco delle Fonderie.

In totale sono ben 11 gli arredi acquistati: 6 giochi nuovi e 5 panchine. L’amministrazione ha deciso di distribuire tali arredi nelle aree verdi di un po’ tutto il territorio comunale: Montemagno, Parco delle Fonderie, Giardini a fianco del Municipio, Via dei Nocetti, La Cagnola e La Gabella. Un modo per far sapere a tutti i cittadini, ed in special modo ai più piccoli, quanto importante possa essere il fatto di differenziare bene.

Cogliamo l’occasione di questa buona notizia, si legge nella nota del Comune di Calci – per ricordare ai cittadini che l’impegno nel differenziare è necessario non solo in termini quantitativi, ma anche qualitativi. Restano ancora alte le tracce di “errori” nei sacchi blu (multimateriale). Bisogna prestare maggiore attenzione nel differenziare bene per evitare di vanificare gli effetti positivi del “porta a porta” per l’ambiente e contemporaneamente evitare costi maggiori sulle bollette.

By