Mostra Mercato del tartufo, chiusa un’edizione record. Il tartufo più grande sfiora gli 800 grammi

S. MINIATO – Quella che si è conclusa ieri 6 dicembre è un’edizione record. La 45esima edizione della Mostra Mercato del tartufo bianco di San Miniato ha registrato il numero più alto di presenze, raggiungendo le stesse registrate nell’edizione numero 44 in soli tre weekend.

Ma record anche nel numero degli espositori, mai stati così tanti. E da record è stata l’Officina del tartufo, con cooking show gratuiti e partecipatissimi anche negli ultimi due pomeriggi, curati da Cesare Andrisano con la partecipazione di Veronica Maffei, Annamaria Tossani, Marco Nebbiai e Mattia Nannetti. Con i grandi cuochi, alcuni dei quali stellati, ci sono stati i vini offerti dall’associazione vignaioli, presentati dai sommelier dell’Ais e la preziosa collaborazione di Slow Food. All’Officina del tartufo, inoltre, domenica alle 17, c’è stato anche un assaggio di Capodanno: gli Homo Sapiens animeranno l’ultimo dell’anno di San Miniato.

Sabato 5 e domenica 6, alla festa del palato garantita da tartufo e prodotti enogastronomici, si è aggiunta quella del Natale, con il presepe vivente e Babbo Natale. Adulti e bambini insieme hanno sfilato per le vie del centro e hanno regalato un meraviglioso spettacolo in piazza del Duomo. La festa per i bambini e per quelli che hanno voluto tornare piccini, almeno per un po’, l’hanno garantita anche Masha e Orso che hanno girato tra gli stand e il coboldo, all’Officina del Tartufo. Il tartufo più grande, 775 grammi, lo ha trovato Massimiliano Pampaloni di Certaldo: è lui Mister tartufo 2015.

Tante le buste nelle mani dei visitatori, che hanno approfittato di questo primo fine settimana di dicembre per acquistare regali nei negozi del centro e negli stand, anche quelli gastronomici: il “cesto” è un must degli ultimi anni, sempre ben accetto.

Il sabato, in comune a San Miniato, sono state consegnate le borse di studio dell’associazione Nel sorriso di Valeria agli studenti che hanno iniziato le scuole superiori di San Miniato e Sonnino. Tante persone, nella sala del bastione, poi, hanno assistito al film Il sarto dei tedeschi, di e con Cristiano Mori, con la regia di Antonio Losito e ambientato in una San Miniato alle prese con la seconda guerra mondiale.

 

By