Al “Lumiere” presentato “Vituperio delle genti” di Mds Editore

PISA – Dopo il successo dell’anteprima al PisaBookFestival, e’ stato presentato al Teatro Lumiere di Pisa la presentazione del nuovo romanzo collettivo edito dalla giovane Casa Editrice viareggina “Mds Editore” presieduta da Sara Ferraioli.

di Enrico Esposito

A soltanto un anno dall’ uscita dell’apprezzatissimo volume “Sulle spallette alle nove”, storia dedicata a Pisa e composta da ben otto autori diversi designatisi appunto “Ottomani”, questa volta i protagonisti della narrazione sono tanti e illustri personaggi della storia pisana antica e moderna.

Condotta dai curatori Silvia Belli e Fabrizio Bartelloni, la presentazione ribattezzata in modo indicativo “Aperilibro infernale” ha visto succedersi alcuni dei 29 autori che hanno contribuito alla composizione del romanzo impegnandosi a tratteggiare 29 figure diverse tra loro che rivivono in un immaginifico Inferno pisano sulla scorta del modello dantesco. Il “Vituperio delle genti” cosí ferocemente etichettato dal Sommo ironicamente prende le mosse proprio dalla storica condanna nella Commedia per assumere un’importanza tutta sua e consentire al lettore di imbattersi in una stravagante rassegna di uomini e donne tutti entrati a loro modo nella storia della cittá.

Come nell’Inferno di Dante, in “Vituperio” la narrazione si produce attraverso un viaggio nell’Oltretomba che ha per protagonista peró un signore comune (scaturito dalla penna di Vittorio Cotronei), l’antennista Cafiero, ritrovatosi da un momento all’altro nella dimensiome infernale al centro della Terra e testimone di una serie di incontri con pisani scomparsi ma non soltanto. Si va da autentiche icone cittadine come San Ranieri, Enrico Fermi, Antonio Tabucchi, Franco Serantini, Antonio Pacinotti, Piero Villaggio, a pisani d’origine (Pisanello) e d’adozione (Pietro Gori) a figure “odierne” che popolano le strade e le piazze come Pino Masi e Valentine Demy. Dalla matematica a fisica all’arte e alla musica, passando per la politica e il folklore, molto significativi e variegati si mostrano gli incontri avuti da Cafiero nel suo vagabondare ultraterreno con personaggi rivisitati nella chiave fondamentale della veridicitá storica.

By