A Calcinaia la “Buona Scuola” è pronta a diventare realtà. In arrivo i finanziamenti per scuola “Luther King”

CALCINAIA – “La Buona Scuola” a Calcinaia è pronta a divenire realtà. Ammonta infatti circa a un milione e trecentomila euro il valore dei finanziamenti statali che verranno stanziati per interventi di manutenzione all’Istituto Comprensivo Martin Luther King di Calcinaia.

soldi euro

A questo si aggiungono circa due milioni di euro per la costruzione della nuova scuola materna ed elementare di Calcinaia. Sono questi, in cifre, i risultati dell’ottimo posizionamento aggiudicato dall’amministrazione calcinaiola nell’ambito del Piano di Programmazione Nazionale Triennaleper gli interventi di edilizia scolastica.

“Grazie all’eccellente lavoro dell’ufficio tecnico del nostro Comune e alla solerzia della giunta – dichiara il sindaco Lucia Ciampi – siamo riusciti a raggiungere una meta ambita, ma al tempo stesso molto complessa, in tema di edilizia scolastica. Grazie ai contributi promessi dal Governo potremmo innanzitutto rimettere praticamente a nuovo l’Istituto Comprensivo Martin Luther King. Attendiamo infatti di ricevere in tempi che dovrebbero essere piuttosto brevi – e ciò per merito dell’ottimo punteggio ottenuto con i due progetti esecutivi presentati – circa seicentomila euro per la ristrutturazione e la messa a norma della palestra, che verrà inoltre dotata di pannelli fotovoltaici. Settecentomila sono invece gli euro che ci siamo aggiudicati per la messa a norma sismica, l’ampliamento e la ristrutturazione interna dell’intero plesso scolastico di Calcinaia. Tutti questi interventi potranno essere interamente sostenuti con i contributi ottenuti, che permetteranno una copertura totale delle spese”.

Ma le buone nuove non finiscono qui. “Nell’arco del prossimo triennio – continua il sindaco – attendiamo infine di ricevere un consistente contributo per la costruzione della nuova scuola elementare e dell’infanzia di Calcinaia. Con il progetto preliminare presentato alla Regione ci è stata infatti acconsentita la concessione del massimo del finanziamento ammesso dal bando per la costruzione di plessi ex novo, vale a dire 2 milioni di euro”.

Ma tagliare un simile traguardo non è stato semplice: il lavoro di ufficio tecnico e giunta è stato lungo e intenso. “Il primo step compiuto – spiega l’assessore all’istruzione Maria Ceccarelli – è stata la partecipazione al Bando Nazionale stabilito dal Decreto Legge n. 104 del 2013, poi convertito dalla legge 128 del 2013. Il provvedimento sanciva la possibilità per le Regioni di stipulare mutui agevolati con la BEI (Banca Europea degli Investimenti), con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato, con l’obiettivo di mettere a nuovo o costruire ex novo edifici scolastici”.

“La Regione Toscana – prosegue -, per la quale sono sati messi a disposizione circa 50 milioni di euro, ha così messo nero su bianco un Piano Regionale Triennale. Lo ha fatto raccogliendo le richieste di intervento provenienti dai Comuni del territorio e stilando una graduatoria in base a precisi criteri, tra cui l’immediata cantierabilità dei progetti, le nuove tecnologie per il risparmio energetico e molti altri ancora”. “Tra i parametri tenuti in considerazione per realizzare la suddetta classifica – precisa l’assessore -, un grande rilievo ha avuto anche la solerzia delle amministrazioni nel rispondere all’ormai famosa “Lettera di Renzi ai Sindaci”, inviata dal Governo il 3 Marzo 2014. Calcinaia aveva risposto immediatamente all’appello, inserendo nella sua risposta al Presidente del Consiglio i medesimi interventi presentati successivamente alla Regione”. “I nostri tre progetti hanno ottenuto ottimi posti in graduatoria – conclude Ceccarelli -, vedendosi assegnare il massimo del finanziamento da noi richiesto. Basti pensare che su un totale di 526 interventi presentati, quelli relativi alla palestra e all’intero plesso dell’istituto M.L.King di Calcinaia hanno scalato la classifica, attestandosi rispettivamente al 21esimo e al 31esimo posto. Adesso non resta che attendere che il Miur riceva le classifiche dalle Regioni e proceda all’assegnazione delle tranches del finanziamento”. Quella appena raggiunta rappresenta dunque un’importante conquista per l’edilizia scolastica locale. Un tassello di rilievo che si va ad aggiungere a un altro recente traguardo tagliato: l’avvio dei cantieri per la nuova scuola di Fornacette, che hanno ufficialmente aperto i battenti il 12 Gennaio scorso. Per il Comune di Calcinaia la scuola è al primo posto: oggi ancor di più i fatti lo dimostrano.

By